Brisighella: borgo 2.0 e comunità ospitale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Brisighella non è solo storia, cultura e buona cucina ma anche partecipazione, ospitalità, turismo sostenibile e 2.0.

Un borgo di 8000 anime ai piedi dell’Appennino Tosco-Emiliano, “Città Slow“, che ha ottenuto importanti riconoscimenti di eccellenza come i “I Borghi più belli d’Italia” e la “Bandiera Arancione” del Touring Club Italiano. Il grazioso centro storico medievale, uno stabilimento termale, il ricco calendario di eventi e iniziative, la tradizione enogastronomica, un’area naturale con itinerari escursionistici ne fanno un’ottima meta da visitare. Ma Brisighella è molto di più di tutto questo.

A fine 2012, infatti, ha avviato “Brisighella nuova 2.0 – Comunità ospitale“, un progetto per la rivitalizzazione e lo sviluppo sostenibile del borgo e del territorio circostante.

Da dicembre 2012 ad aprile 2013 si è svolto un percorso di partecipazione, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, che ha coinvolto i cittadini e gli operatori del territorio per confrontarsi su temi quali il turismo, la sostenibilità, l’innovazione e le tecnologie smart. L’obiettivo era di individuare le opportunità di ri-generazione in chiave sostenibile del borgo, ponendo un’attenzione particolare alla qualità del contesto e al ben-essere della comunità.

Una fase 2.0, quindi, in cui il territorio si ripensa, in uno scenario di crisi e in continua evoluzione, a partire dalla comunità che lo abita. Una Comunità Ospitale, perché il percorso intrapreso da Brisighella vuole creare un modello di offerta in grado di coniugare ambiente, economia e cultura del territorio in cui “il borgo e la sua comunità costituiscono la destinazione e la motivazione per un’ospitalità di qualità, aperta e solidale, responsabile e di scoperta, capace di posizionarsi in modo competitivo sui mercati ed in grado di mantenere i servizi a favore dei cittadini“.

Una strategia di “place branding” in cui comunicare ha un ruolo fondamentale. Brisighella Comunità Ospitale lo sta facendo a 360 gradi: ha attivato un blog in cui racconta le iniziative promosse sul territorio, un account Twitter e una pagina Facebook, che aggiorna regolarmente e in cui interagisce con i residenti e i visitatori, e un canale You Tube con i video del percorso di partecipazione.

Per promuovere un territorio, le immagini non possono mancare: sono i visitatori, gli ospiti e i cittadini ad immortalare il borgo e tutti gli scatti su Instagram con l’hashtag #brisighella sono raccolti negli album Pinterest di Brisighella Comunità Ospitale.

Sono tante le iniziative nate dalle idee emerse dal percorso di partecipazione, fra queste una rassegna “verde” nel centro storico, con l’allestimento di articoli del mondo del giardinaggio e della country life, e le visite ai “tesori” del borgo in cui sono i cittadini a fare da ciceroni. Per tutti i lunedì d’estate, inoltre, ci saranno le “Passeggiate di ben-essere al costo di un caffè“, percorsi a piedi sul territorio al contributo di un euro a serata.

E ora… non vi resta che andare alla scoperta di Brisighella e farvi accogliere dalla sua Comunità Ospitale!

Photo by i_am_lily_

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook