Piante e Animali Perduti: 24 e 25 settembre 2016 a Guastalla (RE)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Grazie ad una vecchia amica, il 24 ed il 25 Settembre prossimi parteciperò alla manifestazione Piante e Animali Perduti, che si terrà a Guastalla (RE). Sono stata invitata come blogger, per parlare della mia esperienza con le piante e sabato 24 sarò presente tutta la giornata, per incontrare i partecipanti e rispondere a domande, dubbi e curiosità sul mondo della botanica.

E’ una manifestazione che quest’anno festeggia 20 anni dalla prima edizione, e oltre a visitare la bella cittadina a pochi km da Mantova, avrete la possibilità di curiosare e fare acquisti nella grande mostra mercato di varietà tradizionali di frutti, fiori, ortaggi, sementi, prodotti eno-gastronomici, biologici, tipici e dimenticati e razze di animali rurali che stanno scomparendo. Nelle due giornate le piazze, le vie del centro e i portici seicenteschi saranno lo scenario privilegiato per la scoperta di fiori, alberi da frutto, piante ornamentali da giardino ormai poco coltivate rispetto a varietà maggiormente produttive. L’allestimento è simile a quello delle antiche fiere e saranno presenti circa 300 espositori provenienti da ogni parte d’Italia: frutti antichi dai sapori unici come il melo decio, il cotogno, il pero nobile, il giuggiolo, l’uva fogarina, la prugna zucchella di Lentigione, il melo campanino e grani antichi solo per citarne alcuni.

immagine

Varietà di fiori salvate dall’oblio dalla dedizione di appassionati collezionisti, potranno essere ammirate e comprate, dalle rose antiche, le ortensie, dalie e crocosmie fino ad arrivare alle accanto a piante acquatiche e fitodepuratrici.

immagine

Questo permetterà di portare alla ribalta lo straordinario patrimonio di varietà animali e vegetali ormai desuete nell’agricoltura e a rischio estinzione, far conoscere specie che hanno fatto la storia del paesaggio rurale italiano e conservare la storia e le tradizioni della gente la cui vita è ruotata per decenni attorno alla terra, oltre che al fiume.

Per i bambini laboratori, animazioni, giochi antichi ed attività di ogni tipo con gli asinelli: proprio la possibilità per i più piccoli di interagire con questi magnifici animali sarà una delle attrazioni più importanti della manifestazione. Si terranno animazioni e attività di relazione che permetteranno ai bambini comprenderne il comportamento e di avvicinarsi, grazie a Massimo Montanari, che da anni promuove una cultura della lentezza e della riscoperta dei territori rurali grazie agli asinelli: “Perché sono animali meravigliosi, lenti, riflessivi e intelligenti che trasmettono, in chi li accosta, uno stile di vita tranquillo, rispettoso, che invita all’osservazione consapevole dell’intorno, del paesaggio.”

immagine

Questa manifestazione è anche il punto di riferimento per convegni sui temi della biodiversità assieme ed esposizioni didattiche e informative sulla cultura del vivere verde, con dimostrazioni in diretta dalle sapienti mani degli artigiani che intrecceranno paglia e rami, ricameranno abilmente tessuti naturali e venderanno tantissimi oggetti per il vivere country e vintage.

Sono determinata a portare a casa la ricetta della vera mostarda mantovana, oltre ad un numero indeterminato di piante officinali… non vedo l’ora!

Vi aspetto!

Info: www.pianteanimaliperduti.it

immagine

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook