Fiori di acacia e fragole in gelatina di agar agar

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sono fiorite le Acacie! I profumatissimi fiori di questa pianta, meta ambita delle api, sono da sempre raccolti anche da noi esseri umani per gustare il profumo della primavera.

Ogni anno li raccolgo per cucinare le frittelle, ma sono sempre alla ricerca di modi nuovi per assaporarli e valorizzarli. Il sapore dei fiori non è niente di speciale, quello che è delizioso al palato è il loro profumo.

immagine

In vena di sperimentazioni, ho provato ad imprigionarlo nella gelatina, insieme alla frutta fresca. L’agar agar è un gelificante di origine naturale, noto in Giappone anche con il nome di kanten, e derivato dalle alghe rosse. Sostituisce egregiamente le gelatine di origine animale ed è insapore.

La preparazione di questo dessert è molto veloce, il tempo di portare ad ebollizione l’acqua con l’agar agar ed attendere che si raffreddi prima di utilizzare la gelatina liquida per ricoprire i fiori e la frutta, per evitare di “cuocerli”. Dolcificate la gelatina secondo il vostro gusto ed utilizzando sciroppo d’acero o zucchero di canna integrale, sarà vegano. Io ho utilizzato miele di acacia, attendendo che la gelatina si intiepidisca leggermente prima di discioglierlo. Se volete utilizzare soltanto fiori di acacia, e non i frutti, il mio consiglio è quello di eliminare tutte le parti verdi ed utilizzare soltanto i petali: in questo modo il sapore sarà migliore. Per il procedimento completo, guarda il video!

immagine

Utilizzate stampi di silicone per sformare facilmente le gelatine.

Ricetta:

  • 500 ml di acqua
  • 5 g di agar agar
  • il succo di un limone
  • 4 cucchiai di miele o sciroppo d’acero
  • fiori di acacia
  • fragole o altra frutta di stagione

Mettere l’agar agar in acqua e portare ad ebollizione mescolando. Lasciate intiepidire ed aggiungete il succo di limone ed il dolcificante. Versate negli stampi un sottile strato di gelatina e, prima che si solidifichi troppo, inserite i fiori e la frutta tagliata a fette, posizionandoli a testa in giù se poi servirete le gelatine capovolte. Coprite interamente con il resto della gelatina e mettete in frigo a solidificare.

Buoni esperimenti primaverili!

immagine

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook