Clorofilla

Le zecche: come eliminarle nel modo più sicuro?

nemodus photo on flickr

Mai preso una zecca? Voi come le togliete? Dicono di non mettere olio o altre sostanze per soffocarle, una volta che si sono attaccate, perché possono portare l'insetto a rigurgitare il sangue e ad aumentare la probabilità di infezioni.

In alcuni casi possono trasmettere malattie pericolose, come il morbo di Lyme o borreliosi. Di solito le zecche si trovano in grande numero in boschi e prati molto frequentati da ungulati selvatici (caprioli, cervi, cinghiali...), quindi passeggiando si rischia di tornare a casa con qualche ospite indesiderato.

Per esperienza personale, toglierle con le pinzette è rischioso, si rischia di staccare il corpo, mentre la testa resta affondata nella pelle. Poi al pronto soccorso ti tolgono un pezzo di carne per essere sicuri di non lasciare nulla dentro (visto con i miei occhi sulla gamba di un mio amico, che per una microzecca si è ritrovato un cratere circolare grande dieci volte tanto).

Io personalmente preferisco farle staccare subito, e ho sperimentato due metodi, che condivido. Poi decidete voi se tenerla addosso e andare dai medici, oppure togliere la zecca con le pinzette. Non do quindi consigli, ma condivido il mio modo di affrontare questo problemino. Metodo 1: mettete una noce di sapone liquido su un batuffolo di cotone e strofinate la zecca per una trentina di secondi con movimento rotatorio. La zecca dovrebbe restare sul batuffolo di cotone. Metodo 2: mettere del dentifricio sulla zecca, aspettare qualche minuto e poi poterla togliere agevolmente con le pinzette, senza violenza.

Qui i consigli dell'AUSL:

http://www.ausl.pr.it/page.asp?IDCategoria=630&IDSezione=3956&ID=389460

Buona fortuna!

Isy

photo by John Carleton on Flickr

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ColtivaMi: online il bando per gli orti urbani a M...
Beviamo… i colori!
 

Commenti 47

Ospite - Giulio Masiello il 15 05 2013
Le zecche come staccarle

Vi consiglio di non usare alcun tipo di liquido perché morirebbero per asfissia e non si staccano ma anzi prima di morire inoculano più sostanze tossiche, l'unico metodo efficace e sicuro è utilizzare dei ganci studiati apposta per rimuovere le zecche una volta agganciate si ruotano senza tirare e si staccano da sole vive poi è opportuno bruciarle perché in caso contrario potrebbero eliminare sino a 4.000 uova.
Ai miei clienti consiglio un tipo che potete visionare in questo sito: http://www.otom.com opp.http://www.tick-twister.com
Masiello Giulio Medico veterinario Loiano (BO)

0
Vi consiglio di non usare alcun tipo di liquido perché morirebbero per asfissia e non si staccano ma anzi prima di morire inoculano più sostanze tossiche, l'unico metodo efficace e sicuro è utilizzare dei ganci studiati apposta per rimuovere le zecche una volta agganciate si ruotano senza tirare e si staccano da sole vive poi è opportuno bruciarle perché in caso contrario potrebbero eliminare sino a 4.000 uova. Ai miei clienti consiglio un tipo che potete visionare in questo sito: www.otom.com opp.www.tick-twister.com Masiello Giulio Medico veterinario Loiano (BO)
Ospite - laura ottonello il 20 10 2015
Residuo di zecca

Buona sera, mi scusi per il disturbo ma sono un po' preoccupata. Domenica sera, facendo il bagno ho trovato una zucca su una gamba, l'ho tolta, come sempre, con le pinzette a è rimasto dentro il rostro. Allora ho cercato di rimuoverlo, spezzettandolo. Intanto facevo impacchi di amuchina per ridurre il goniore e l'infiammazione. Stamattina son stata al pronto Soccorso perchè dentro la ferita, rotonda, c'è ancora un pezzettino nero, che non riesco a togliere. Mi han detto che, se non va via, devono togliere una losanga di carne. Le chiedo: che ne sarà di quel piccolo frammento, la ferita tende a chiudersi. Può essere assorbito senza conseguenze o va assolutamente tolto? Essendo in profondità, poi non si vedrà più. Cosa devo fare, oltre a continuare a medicare con amuchina e/o gentamiìcina pomata? Grazie per la sua risposta, che attendo con ansia.

0
Buona sera, mi scusi per il disturbo ma sono un po' preoccupata. Domenica sera, facendo il bagno ho trovato una zucca su una gamba, l'ho tolta, come sempre, con le pinzette a è rimasto dentro il rostro. Allora ho cercato di rimuoverlo, spezzettandolo. Intanto facevo impacchi di amuchina per ridurre il goniore e l'infiammazione. Stamattina son stata al pronto Soccorso perchè dentro la ferita, rotonda, c'è ancora un pezzettino nero, che non riesco a togliere. Mi han detto che, se non va via, devono togliere una losanga di carne. Le chiedo: che ne sarà di quel piccolo frammento, la ferita tende a chiudersi. Può essere assorbito senza conseguenze o va assolutamente tolto? Essendo in profondità, poi non si vedrà più. Cosa devo fare, oltre a continuare a medicare con amuchina e/o gentamiìcina pomata? Grazie per la sua risposta, che attendo con ansia.
Clorofilla il 22 10 2015

Buongiorno Laura, siamo in due, ne ho appena presa una anche io. Per evitare infezioni, io le suggerisco di eliminare assolutamente dalla pelle la testa della zecca. Purtroppo non ci sono altre vie, al pronto soccorso purtroppo tendono a togliere molto più del necessario, ma se non riesce a fare da sola, si rivolga a loro.

0
Buongiorno Laura, siamo in due, ne ho appena presa una anche io. Per evitare infezioni, io le suggerisco di eliminare assolutamente dalla pelle la testa della zecca. Purtroppo non ci sono altre vie, al pronto soccorso purtroppo tendono a togliere molto più del necessario, ma se non riesce a fare da sola, si rivolga a loro.
Ospite - Valentina il 15 05 2013
tolta appena adesso una dal cane

ecco, se l'avessi saputo prima, ne ho trovata una sul mio cane giusto poco fa e chiaramente l'ho tolta con l'olio e le pinzette! speriamo di non aver fatto danno

1
ecco, se l'avessi saputo prima, ne ho trovata una sul mio cane giusto poco fa e chiaramente l'ho tolta con l'olio e le pinzette! speriamo di non aver fatto danno
Ospite - Paolo Barbana il 15 05 2013
No liquidi, si controllo del sangue per il Lyme

vero niente liquidi che vomitano dentro di voi.. poi fatevi i controlli per il lyme anche se non vedete l'eritema.. perchè da statistica compare solo nel 75% dei casi.. Io non avevo eritema ma avevo contratto ugualmente la malattia (avevo dolori articolari sospetti).. in caso di positività ci sono i centri appositi per la cura della malattia di Lyme (tendenzialmente farete un ciclo di antibiotici)

0
vero niente liquidi che vomitano dentro di voi.. poi fatevi i controlli per il lyme anche se non vedete l'eritema.. perchè da statistica compare solo nel 75% dei casi.. Io non avevo eritema ma avevo contratto ugualmente la malattia (avevo dolori articolari sospetti).. in caso di positività ci sono i centri appositi per la cura della malattia di Lyme (tendenzialmente farete un ciclo di antibiotici)
Ospite - Deborah il 16 05 2013
prevenzione del lyme:

Vivendo (e camminando molto) sull'Appennino ligure, in una zona davvero ricca di ungulati mi capita di frequente di beccare una zecca... di solito le tolgo con le pinzette per evitare il rigurgito, però in pochissimi lo sanno!anche il mio medico di famiglia, la prima volta che mi è accaduto, mi ha consigliato di staccarla con l'olio! pare comunque che il Morbo di Lyme si contragga solo se la zecca resta almeno un paio di giorni attaccata (cosa che mi è già accaduta varie volte, visto che si infilano nei posti più disparati...es dietro al gomito.....) ma non mi è mai stato consigliato di fare il test......il medico mi ha detto infatti che compare un eritema a bersaglio....che dolori sentivi e dopo quanto tempo sono comparsi dalla puntura? Grazie, Deborah
PS: i vari siti ASL consigliano di "non usare metodi impropri di estrazione quali il caldo (brace di sigaretta, fiammiferi, aghi arroventati) o sostanze come petrolio, benzina, trielina, ammoniaca, acetone etc. Tali metodi “irritano” la zecca e aumentano il rischio di infezione. Non toglierla con le mani o schiacciarla con le dita: potresti contagiarti attraverso piccole lesioni della pelle o per schizzi di sangue."

1
Vivendo (e camminando molto) sull'Appennino ligure, in una zona davvero ricca di ungulati mi capita di frequente di beccare una zecca... di solito le tolgo con le pinzette per evitare il rigurgito, però in pochissimi lo sanno!anche il mio medico di famiglia, la prima volta che mi è accaduto, mi ha consigliato di staccarla con l'olio! pare comunque che il Morbo di Lyme si contragga solo se la zecca resta almeno un paio di giorni attaccata (cosa che mi è già accaduta varie volte, visto che si infilano nei posti più disparati...es dietro al gomito.....) ma non mi è mai stato consigliato di fare il test......il medico mi ha detto infatti che compare un eritema a bersaglio....che dolori sentivi e dopo quanto tempo sono comparsi dalla puntura? Grazie, Deborah PS: i vari siti ASL consigliano di "non usare metodi impropri di estrazione quali il caldo (brace di sigaretta, fiammiferi, aghi arroventati) o sostanze come petrolio, benzina, trielina, ammoniaca, acetone etc. Tali metodi “irritano” la zecca e aumentano il rischio di infezione. Non toglierla con le mani o schiacciarla con le dita: potresti contagiarti attraverso piccole lesioni della pelle o per schizzi di sangue."
Ospite - mosca tze il 15 05 2013
sale e aqua

mischiare sale con acqua tiepida e affogarle

1
mischiare sale con acqua tiepida e affogarle
Ospite - Celeste il 15 05 2013
un altro metodo che condivido, funziona ed è di facile esecuzione

io ho sperimentato un altro metodo, anche perché -secondo me - prima si interviene e meglio è, e nei boschi o nei prati non si ha con se nè sapone liquiido ne altre cose di questo tipo. Come fare? con uno sputo. Prendendo bene la mira e poi con il polpastrello del pollice imporre un moto circolare, come a svitare, senza forzare o strappare, gira che ti gira si staccano!

1
io ho sperimentato un altro metodo, anche perché -secondo me - prima si interviene e meglio è, e nei boschi o nei prati non si ha con se nè sapone liquiido ne altre cose di questo tipo. Come fare? con uno sputo. Prendendo bene la mira e poi con il polpastrello del pollice imporre un moto circolare, come a svitare, senza forzare o strappare, gira che ti gira si staccano!
Clorofilla il 16 05 2013

Questo è un metodo da veri duri! Comunque io mi porto un po' di dentifricio con me nello zaino, al massimo lo uso per lavarmi i denti!

0
Questo è un metodo da veri duri! Comunque io mi porto un po' di dentifricio con me nello zaino, al massimo lo uso per lavarmi i denti!
Ospite - Davide il 16 05 2013
metodo da pastori

provate avvicinando una sigaretta accessa alla zeccha, senza toccarla, appena il calore aumenta la zeccha si ritrae . se lo fate su un cane assicuratevi che stia fermo!

1
provate avvicinando una sigaretta accessa alla zeccha, senza toccarla, appena il calore aumenta la zeccha si ritrae . se lo fate su un cane assicuratevi che stia fermo!
Già registrato? Login qui
Ospite
Mercoledì, 19 Settembre 2018
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram