Clorofilla

Anice stellato: la base per liquori, mix di spezie, medicinali... e dolci!

immagine
L'anice stellato è Ii frutto (un follicolo legnoso) formato da 8-12 lobi disposti a stella, dell' Illicium verum, un albero sempreverde originario di Vietnam e Cina. Non deve essere confuso con l'anice (Pimpenella anisum), che è della stessa famiglia di carote e finocchio, le Apiaceae. Questa spezia è utilizzata da sempre nei paesi d'origine per le sue proprietà carminative (riduce i gas), digestive, stimolanti e diuretiche. Studi scientifici hanno dimostrato la sua capacità di aumentare l'attività degli enzimi del fegato, aiutando così la digestione, oltre ad avere una forte attività antibatterica e protettiva da virus.

Iliicium verum - Foto credits Arria Belli

Come spezia è parte del famoso "misto 5 spezie" della cucina cinese che si prepara unendo: pepe bianco e pepe di Sichuan, anice stellato, semi di finocchio, chiodi di garofano, cannella e sale.

Ingredienti del misto 5 spezie - da weirdcombinations

immagine

Per il suo forte aroma di anice, questa spezia un ingrediente fondamentale, non solo della cucina asiatica, ma anche di liquori molto famosi e consumati abitualmente in tutto il mondo: un esempio?

La Sambuca, il Sassolino, il Pastis francese, l'Ouzo greco, ed è parte fondamentale anche degli aromi dell'Assenzio...e molti altri, se andate a cercare su internet le ricette di liquori fatti in casa si sprecano.

Sambuca alla fiamma - foto credits AZAdam

immagine


Dall'Anice stellato viene estratto l'Acido Shikimico, un forte antibatterico che la casa farmaceutica Roche ha utilizzato per il famoso Tamiflu®, l'antinfluenzale creato per curare l'influenza aviaria (H5N1).

Foto tamiflu da http://www.minnpost.com

immagine


Stranamente a quel punto in molti paesi è scattato l'allarme sulla pericolosità dell'anice stellato per i medicinali fai da te, in quanto sono state trovate delle partite contaminate con i frutti dell' Ilicium anisatum, l'anice stellato Giapponese, che è altamente tossico e causa problemi neurologici, ai reni, e agli organi digestivi anche gravi. Ed è impossibile riconoscere i frutti dell'uno da quelli dell'altro, se non per l'odore più simile al cardamomo di quello giapponese (che in Giappone è utilizzato come incenso profumato).

La conseguenza è stata che alcuni paesi hanno vietato la commercializzazione libera della spezia. Ordunque...dopo millenni che viene utilizzata, vi sembra un caso che risulti improvvisamente mortale e tossica quando una casa farmaceutica brevetta un composto che viene da lei estratto?

Lascio a voi l'ardua sentenza. Intanto io continuo ad utilizzare l'anice stellato per le mie tisane quando ne ho bisogno, e soprattutto per confezionare la buonissima torta di riso che mi faceva la nonna.

Isy

Puoi seguirmi su Facebook, google+, Pinterest oTwitter. Puoi trovarmi su Instagram come Isypedia



Bibliografia

Perry, L. M. Medicinal Plants of East and Southeast Asia 1980;180.

http://en.wikipedia.org/wiki/Illicium_anisatum

http://www.sigmaaldrich.com/life-science/nutrition-research/learning-center/plant-profiler/illicium-verum.html

http://naturalmedicine.about.com/od/herbs/staranise.htm

http://weirdcombinations.com/2011/02/chinese-5-spice-powder/

tuvali 320 a

TuVali

+ di 130 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

donnapop

Segui DonnaPOP

Il magazine femminile che trascina nell'arena i trend del momento!

L'inverno su Marte raccontato dalle immagini
L'asteroide Apophis e' tornato a trovarci. Ma cosa...
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 19 Febbraio 2019
sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram