'Nel mondo esistono ancora tante Green Hill'. La storia di Sissi, beagle salvato dalla vivisezione

b2ap3_thumbnail_ebola-virus-665x308.jpg

E' già qualche tempo che osservo in silenzio il diffondersi del terrore per il contagio del mondo da parte di un virus chiamato ebola. Oggi voglio dire la mia. Facendo ricerche in merito, che qui vi propongo riassunte, e inserendo qualche parere personale, (mio, non di greenMe).

Non posso accogliere che con occhi critico la campagna informativa UNICEF che ho visto girare su facebook, che tra l'altro, oltre a chiedere i soliti fondi per salvare i poveri bambini africani, è poco chiara e genera panico e preoccupazione: ci dicono queste cose perchè sicuramente arriverà anche qui? La porteranno gli immigrati dal mare? 

Riporto qui l'immagine:

 b2ap3_thumbnail_10615471_10152362797602308_6429863500874755254_n-1.jpg

Io dovrei fare una donazione perchè diano ai bambini africani un disegnetto poco accurato come questo? 

  • Cosa significa contatto tra persone o animali infetti, con il simbolo della mano? Che basta sfiorarsi, oppure che si trasmette anche tramite il sudore? Una madre può abbracciare il figlio infetto, dato che non si trasmette per via aerea? 

Secondo la World Healt Organization Ebola si diffonde con contatto di liquidi tramite la cute lesa, o le mucose. Quindi si può toccare un malato di ebola, come un malato di AIDS, usando le stesse precauzioni. I fluidi della persona, direttamente, o per oggetti venuti in contatto con essi, non devono entrare in contatto con il vostro sangue e le vostre mucose. Il contagio degli operatori sanitari è dunque avvenuto per non aver seguito le regole che vanno seguite per trattare qualunque malattia infettiva?

  • Cosa vuol dire "carne di animali selvatici della savana"? Dove si è diffusa la prima volta era trasmessa da animali che abitano le foreste pluviali, come hanno fatto a trasmetterlo a giraffe, gnu e soci? In Africa la gente da sempre mangia la carne degli animali della foresta, ma prima del 1976 nessuno ha mai preso l'ebola. Poi carne cruda o cotta? 

Secondo la World Healt Organization Ebola si è diffusa tramite contatto con il sangue di animali infetti trovati malati o morti nella foresta. Si potrebbe tradurre che un cacciatore porta a casa una preda infetta e mentre prepara la carne si taglia un dito e il suo sangue entra in contatto con quello della preda malata. Poi lui magari la trasmette alla moglie e la moglie col latte al figlio. Ma una volta cotta la carne non trasmette proprio nulla, quindi il disegno dell'arrostino sopra è assolutamente fuorviante.

Basterebbe scrivere: mangiare solo carne ben cotta.

  • Sesso non protetto con una persona malata o appena uscita dall'ospedale...

Vedi HIV,cosa c'è di nuovo? Sperma e secrezioni vaginali, saliva, sudore. Quindi non bisogna neppure baciarsi, nemmeno sulla guancia.

Non si parla di trasmissione aerea. Quindi i sintomi iniziale dell'ebola sono simili a quelli dell'influenza, ma il modo in cui si trasmette, no. Si trasmette se le vostre mucose (bocca, genitali, occhi) entrano in contatto con sangue o altri liquidi infetti. Quindi gli operatori sanitari contagiati, come lo sono stati? Hanno seguito i protocolli di sicurezza che dovrebbero essere standard per qualunque malattia infettiva (guanti e mascherina)? Dovrebbero bastare!

Se cercate "EBOLA" su wikipedia tra le prime frasi trovate questa costatazione: 

"Potenzialmente il virus potrebbe essere utilizzato come arma biologica: come agente di bioterrorismo, il virus è classificato di categoria A.  La sua efficacia come agente di guerra biologica tuttavia è compromessa proprio dall'elevata mortalità e dal livello di contagio: un'epidemia tipica potrebbe diffondersi attraverso un piccolo villaggio o ospedale, contagiando l'intera comunità senza poter trovare altri ospiti potenziali, morendo quindi prima di raggiungere una comunità più ampia."

Grazie per l'informazione! Non vi mette una pulce nell'orecchio? A me si.

Allora sono andata a studiarmi la storia dell'ebola.

Il primo caso di ebola é stato in Congo (allora Zaire) nel 1976.
Uccise 280 persone su 318 contagiate.
Nello stesso anno in Sudan un altro ceppo dello stesso virus uccide 181 persone su 284 contagiate.
A km e km di distanza a pochi mesi di distanza, due diversi gruppi di persone vengono infettate casualmente da una malattia trasmessa da qualche pipistrello della foresta o mangiando carne di qualche animale infetto.
Poi più niente. Finché nel 1995 una nuova epidemia sempre in Congo, con 315 contagiati e 254 vittime. 
Poi si passa al 2000 in Uganda, 254 morti su 425 contagiati dal ceppo del Sudan.

Nel 2003 di nuovo in Congo, 143 contagiati, 128 morti. 

Nel 2007, casualmente sempre nello stesso periodo dell'anno, di nuovo casi con numeri simili ai precedenti, sia in Congo che in Uganda. 

Ma in Uganda i ricercatori dell' United States National Reference Laboratories and the Centers for Disease Control, trovano una nuova specie dell'ebola virus, che viene chiamato  Bundibugyo. 149 contagiati,  37 morti.

Ma cavoli, l'evoluzione non é un opinione e nell'agosto 2012 la stessa variante di Ebola-Bundibugyo compare in Congo.  57 Contagiati 29 morti. Secondo  la World Health Organization, che ci fornisce tutti questi dati, si sono ammalati sempre perché hanno  mangiato carne di animali selvatici. Ma scientificamente, quanto è probabile che lo stesso virus muti in due ceppi identici separati tra loro da km e km, senza contagiare tutte le persone sul tragitto? Come mai le popolazioni contagiate erano sempre più o meno delle stesse dimensioni, si sono ammalate nello stesso periodo dell'anno e il virus, come è iniziato si è poi fermato, restando circoscritto? E' come se improvvisamente si ammalassero interi villaggi, isolati, curati e poi spariti dalla cronaca.

La zona è sempre quella del Congo, l'Uganda è confinante.

Ma cosa succede...improvvisamente l'ebola nel maggio 2014  prende un aereo e salta un sacco di paesi. Iniziano a mangiare carne di pipistrelloni selvatici malati o a mangiare i frutti da loro mordicchiati un sacco di persone  in Guinea, Liberia, Sierra Leone, Nigeria e Senegal.  Luoghi mai contagiati prima, e con specie di animali differenti dal Congo.

5,339 casi sospetti e  2,586 morti, con  3,095 casi e 1,542 morti confermati da analisi di laboratorio.

Vi invito a dare uno sguardo alla cartina dell'Africa:  o gente malata di ebola si è messa d'accordo e dal Congo ha preso l'aereo per questi paesi, ognuno si sia buttato a morire nelle riserve di acqua potabile delle città più grandi, oppure a me qualcosa non torna.

b2ap3_thumbnail_africa.jpg
In Congo un focolaio ricompare autonomamente, sempre quest'anno, che il Congo va tenuto buono, si sa mai smettano di soffrire e si mettano a disturbare chi li sfrutta ).
Il 3 settembre  2014, la ONG Medici senza frontiere accusa gli stati Uniti e l'ONU di immobilità  (menefreghismo). Loro rispondono che possono fermare tutto in 6/9 mesi, ma ci vuole una risposta internazionale compatta (?)...

Dunque la World Healt Organization, l'organizzazione che si occupa della sanità mondiale, conosce l'ebola da più di 35 anni. E non ha mai cercato di sviluppare una cura.Quando si sviluppa il primo focolaio a maggio 2014 fa finta di niente, pur conoscendo la virulenza della malattia e lascia che si ammalino migliaia di persone.

Il 13 settembre 2014 il New York Times annuncia, che Obama manda le truppe per combattere il virus sconosciuto e mortale dell'ebola, mentre in patria la Monsanto avverte che sta spendendo milioni di dollari in ricerca per creare un vaccino. Ma tranquilli, non sperimenterà sugli animali più di tanto: hanno già abbastanza cavie umane. Che imploreranno di essere usate come tali, vaccinate, curate con nuove tecnologie. La Monsanto per la cronaca è quella che si occupa di assicurarsi che i pesticidi e gli OGM siano presenti nei nostri piatti, che ha fornito il l'agente arancio per vincere la guerra del Vietnam.

Pensate che io stia esagerando? Vi faccio alcuni esempi.

Se si guardate cosa hanno fatto alle cavie umane di pelle nera loro connazionali i medici statunitensi fino al 1972,contagiandoli per sperimentare gli effetti della sifilide fino agli stadi terminali, senza curarla. Si chiama Studio sulla Sifilide di Tuskegee.

Oppure la strage e la fine da cavie di laboratorio (affamati, sterilizzati, torturati) fatta da molti dei bambini nativi americani, di pelle rossa, strappati alle famiglie per essere civilizzati dai cattolici in Canada dal 1922 al 1984. Si stimano 50.000 morti.

Oppure di pochi giorni fa, l'ammissione da parte dei ricercatori americani di aver portato avanti esperimenti sui neonati afroamericani nel 2004, somministrando loro vaccini per morbillo, orecchioni e rosolia prima dei 36 mesi, e determinando così un aumento esponenziale dei casi di autismo.

b2ap3_thumbnail_picture-18.png

E potrei continuare. Se fanno questo nei loro civilizzatissimi paesi, vi stupite che possano fare esperimenti con l'ebola sugli africani? Io no.  

Ma torniamo all'ebola.
Cina e cuba mandano 165 dottori in Liberia per cercare di fermare la diffusione dell'ebola. 
Obama  il  17 Settembre manda 3000 militari. Per aiutare a costruire 100 letti per 17 centri per isolare e curare le vittime. Se gli mandavano le istruzioni non riuscivano da soli?

La WHO aveva chiesto 600 operatori sanitari che addestrassero 10.000 operatori locali.

L'ONU invece ha mandato 6000 caschi blu, addestrati per le missioni di pace e non per le emergenze sanitarie. Poveracci.

Gli operatori sanitari europei e statunitensi, quando si ammalano sono rimpatriati e curati. Perchè la cura c'è, la gente guarisce. Lo dice anche il sito dell'Unicef, per chiedervi denaro, che però si occupa solo della Sierra Leone per ora.


IL NUOVO  PETROLIO IN AFRICA OCCIDENTALE

1/3 delle nuove risorse di greggio mondiali sono state trovate nel mare appartenente alle regioni africane improvvisamente colpite dal virus e in quelle che sono più a rischio di contagio. (leggi qui l'articolo intero)

Come è possibile che le due mappe coincidano?

b2ap3_thumbnail_west-africa-usgs.jpg

Business Day lo scrive in Maggio 2014, elencando i luoghi:  Nigeria, Niger e Guinea, Liberia, Sierra Leone. 3200 milioni di barili stimati. Negli ultimi 4 anni le compagnie petrolifere hanno speso 200 milioni di dollari per cercare il petrolio in Gambia, Guinea, Guinea-Bissau, Senegal, Sierra Leone e Liberia.

Poi hanno trovato un sacco di giacimenti nuovi anche in Mozambico, Kenya, Tanzania e Uganda, ma li ebola non é fiorito. Come mai? Questi giacimenti sono giá sotto il controllo della Cina.
b2ap3_thumbnail_offshore.jpg
Per Obama,  dunque era importante agire in fretta e trovare un motivo per far sbarcare i suoi soldatini in Africa occidentale, per non perdere anche li la gara di risiko petrolifero con la Cina. Ed ecco qui, questi selvaggi mangiatori di pipistrelli si sono contagiati con l'ebola e hanno bisogno di lui. In più di 35 anni non siamo riusciti a trovare un vaccino, ma nel 2014 in pochi mesi, grazie a tutte le nuove cavie, è quasi pronto.
E quanti europei e americani vorranno vaccinarsi per precauzione o saranno costretti a farlo?

Il mio riassunto 

Dal 1976 con la complicità della WHO i governi occidentali sperimentano sui "negracci" selvaggi africani dei virus, che preferibilmente non si diffondano per via aerea, da utilizzare come arma batteriologica. Il Congo, al centro dell'Africa è abbastanza lontano dall'Europa e anche dal Sud Africa, che non deve esse toccato. Di solito gli esperimenti iniziavano ad agosto, si vede che era comodo con le ferie e su circa 300 persone, villaggi circoscritti e lontani dalle città, in modo da non dare troppo nell'occhio e poter poi dire che quei selvaggi chissà cosa mangiano (forse quello che hanno sempre mangiato senza ammalarsi?).


Nel 2014 trovano nuovi giacimenti petroliferi in Africa occidentale. L' America deve conquistarli prima dei rivali cinesi. Allora proprio i paesi  che devono dare le concessioni per l'estrazione petrolifera, vengono colpiti dalla piaga dell'ebola. Esattamente quelli.
Lasciano che il virus si diffonda per bene, che la gente muoia e che tutti in occidente inizino ad avere paura, in modo che la loro presenza militare sul territorio sia dovuta e richiesta. 

Intanto, i negri (si ho detto negri)  che sbarcano dalle navi, in fuga da tutta la merda creata da Europa e Stati Uniti vengono bollati come untori e fanno crescere disagio sociale, rabbia, paura.Come al solito viene utilizzata l'arma della paura per distrarre gente dalle realtà che i politici non vogliono risolvere.

Vi serve un video?

Guardate un film, del 1995, una delle annate delle epidemie sperimentali. Si chiama Outbreak, in Italia "virus letale".
Racconta tutto questo e anche di più. Di come avessero la cura, ma che non fosse utilizzata per non far perdere di potere l'arma batteriologica. 
Al min. 6:11 nei laboratori americani dell'organizzazione della sanità studiano i virus: all'ultimo livello di pericolositá...l'Ebola!  Che ormai é addirittura obsoleto e viene sostituito da uno più efficace, il motaba.
Primo posto in cui si sviluppa..il Congo, allora Zaire.

Consiglio la visione.
Sempre se siete arrivati a leggere fin qui.

Per altre informazioni sulla scienza e natura seguitemi su fb.

Isy

Link utili: http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs103/en/

 

Vota:
7 idee per decorare l'albero con ...i rotoli di ca...
Un'ora di yoga al giorno per migliorare la nostra ...
 

Commenti 2

Ospite - Gina il Sabato, 05 Dicembre 2015 20:13
Il coraggio di chi ha saputo rischiare...cambiando il destino dei beagle.

Una grande carezza alla ormai felice beagle Sissi ,un ringraziamento a chi ha scritto la storia e i miei complimenti a tutti coloro che hanno avuto il coraggio di affrontare questa vicenda con tenacia e lungimiranza ,ma grazie sopratutto a coloro che hanno liberato tanti beagle dal loro triste destino.

0
Una grande carezza alla ormai felice beagle Sissi ,un ringraziamento a chi ha scritto la storia e i miei complimenti a tutti coloro che hanno avuto il coraggio di affrontare questa vicenda con tenacia e lungimiranza ,ma grazie sopratutto a coloro che hanno liberato tanti beagle dal loro triste destino.
Ospite - antonia orlando il Sabato, 05 Dicembre 2015 21:42

io amo tutti gli esseri viventi che sono tutti a propio modo stupendi e i cani che vedo come esseri pelosi pieni di amore sembrano essere stati creati per aiutarci in questo nostro cammino terreno in tutti i modi possibili .

0
io amo tutti gli esseri viventi che sono tutti a propio modo stupendi e i cani che vedo come esseri pelosi pieni di amore sembrano essere stati creati per aiutarci in questo nostro cammino terreno in tutti i modi possibili .
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 21 Agosto 2017