L'importanza della biodiversità

immagine

Si parla troppo poco spesso di biodiversità, o forse è più vero il contrario, e cioè che soprattutto negli ultimi anni se ne parla sì più spesso, ma purtroppo in termini sempre più allarmistici.

Continua a leggere

Caroselli e Barattieri: biodiversità nell'orto dalla Puglia

Caroselli e Barattier

Tre anni fa, in Salento, ho assaggiato per la prima volta a casa di un amico uno strano cetriolo arrotondato striato di verde chiaro e scuro. Buonissimo! Non lo avevo mai visto nel nord Italia, né in nelle zone del Centro Italia che ho visitato. In realtà sono frutti tipicamente pugliesi, che da centinaia di anni sono ibridati dagli agricoltori e fanno parte dell'alimentazione estiva tradizionale. I caroselli, e quest'anno ho scoperto anche i barattieri, che per me sono ancora più buoni, con il loro gusto simile al melone verde invernale.

Continua a leggere

Bugs hotel: i rifugi per gli insetti utili

bugs hotel

Lo sapevate che il mondo degli insetti rappresenta più dell'l'80% degli esseri viventi presenti sulla Terra? Ne esistono migliaia e migliaia di specie, di forma/dimensioni/colori diversi, con comportamenti diversi, abitudini alimentari diverse, habitat diversi...

Continua a leggere

Ceci neri: una rarità tutta pugliese!

ceci-neri

Sono sempre a caccia di ricette nuove e mi piace girare per negozietti di alimenti biologici alla ricerca di idee golose, così recentemente mi sono imbattuta nei ceci neri, di cui sinceramente non conoscevo l'esistenza.
Li ho portati a casa e ho fatto un po' di ricerche prima di cucinarli.

Continua a leggere

Albicocche: fonte naturale di potassio

albicocche

Tempo di albicocche, frutto estivo per eccellenza, frutto ricco di vitamine, soprattutto carotenoidi, vitamina A e C, caratterizzato da un’ottima presenza di minerali come potassio, fosforo, iodio, ferro e calcio.
In particolare, concentriamoci sull'importanza del potassio.

Continua a leggere

Il melone: caratteristiche, varietà, proprietà

meloni cantalupo retati

Ha diverse forme e colori e quando lo acquistiamo istintivamente lo tastiamo, lo odoriamo, controlliamo il peduncolo. Possiamo definirlo il frutto del mese: il melone è uno dei protagonisti delle nostre tavole.

Continua a leggere

Controllo delle infestanti in agricoltura biologica: la pacciamatura


Chiamatele come volete: infestanti, malerbe, erbacce, flora spontanea, erba cattiva, insomma il concetto è abbastanza chiaro: stiamo parlando di piante indesiderate presenti all’interno dell’agroecosistema con cui dobbiamo fare i conti anche se coltiviamo un piccolo orto.

STRATEGIE - In agricoltura biologica la gestione della flora spontanea prevede un approccio integrato basato su strategie differenti: 1) tecniche legate alla prevenzione (pre-emergenza), 2) strategie per migliorare la competitività delle colture, 3) strategie post-emergenza mirate al contenimento delle malerbe (Stenico V., Dinelli G., 2014).CHE COSA è LA PACCIAMATURA - La pacciamatura è una pratica agricola che rientra nel primo gruppo. Consiste nella copertura del suolo con materiali sintetici o vegetali ed ha come obiettivo quello di impedire lo sviluppo delle infestanti a ridosso delle piante coltivate (Vizioli V., 2003) impedendo il passaggio della luce e creando condizioni inadatte alla germinazione. VANTAGGI - È un mezzo importante per l’agricoltura a basso impatto, in quanto si riducono: 1) le lavorazioni meccaniche, 2) le perdite di acqua per evaporazione, 3) le perdite di nutrienti per dilavamento 4) le malattie e i parassiti da agenti terricoli USO DI MATERIALI ORGANICI - Oggi il mercato offre una vasta gamma di prodotti biodegradabili, che vanno dalla cellulosa a fibre di amido, al Mater-Bi® che, tra l’altro non comportano costi di smaltimento e asportazione (Cozzolino E., Leone V., Lombardi P., 2013).Per quanto riguarda la pacciamatura nell’orto possono essere utilizzati materiali naturali come paglia, fieno, compost, erba tagliata o foglie, l’importante è che il materiale organico non contenga semi di piante infestanti e sia ben secco, per evitare malattie fungine o muffe. Inoltre, con la pacciamatura naturale, i componenti della fauna ipogea divorano lentamente lo strato di pacciamatura vegetale e pian piano lo decompongono, trasformandola in terriccio fertile.QUANDO EFFETTUARLA – Le operazioni di pacciamatura dovrebbero essere effettuate più volte all’anno; in particolare in inverno ed in primavera. Nel primo caso si cerca di proteggere le piante da temperature eccessivamente basse, dalle piogge abbondanti e dalle gelate. Nel secondo caso, invece, la pacciamatura serve a mantenere il terreno fresco e a garantire un certo grado di umidità oltre che contrastare la germinazione delle infestanti.

Continua a leggere

Facelia: un fiore che aiuta le api


È di poche settimane fa, la notizia che la Società Italiana Sementi (SIS) in collaborazione con Coldiretti ha dato il via ad un progetto che prevede di donare ai maiscoltori i semi di Facelia. Perché proprio la Facelia? Quali sono le sue caratteristiche?

Phacelia tanacetifolia è una pianta erbacea annuale. È una delle migliori piante mellifere in natura grazie ad un’abbondante e prolungata fioritura (metà maggio – fino a luglio) che attrae api, bombi e altri insetti utili tra cui i sirfidi le cui larve sono predatrici degli afidi. Fornisce dunque polline e nettare di altissima qualità ma in agricoltura viene utilizzata anche per il sovescio (pratica agronomica che prevede l’interramento della coltura utilizzata come concime naturale), in quanto ricca di sostanze azotate.Il suo fusto può essere alto dai 30 ai 70 cm (ma può arrivare anche ai 90 cm), si presenta ramoso ed in alto è ricoperto di peli ispidiI fiori invece presentano un’infiorescenza scorpioide, arrotolata a spirale di colore blu- violetto, molto bella e appariscente tanto da essere utilizzata anche come fiore reciso.

Continua a leggere

Uova biologiche: perché consumarle

uova

Negli ultimi anni, a seguito dei numerosi scandali alimentari, i consumatori si sono dimostrati sempre più attenti alle tematiche del benessere animale. Acquistare uova biologiche vuol dire prestare attenzione alla salute delle galline ovaiole: la loro alimentazione è basata su alimenti vegetali e/o mangimi di origine biologica, non sono curate con antibiotici, non sono sottoposte a trattamenti ormonali, sono libere di razzolare all'aperto ed avere a disposizione un’adeguata superficie.

Continua a leggere
Commenti recenti
Spazi Verdi 44
Perché pubblicare un articolo come questo? Qual'è il fine ultimo? Il fine di questo articolo (così come di questo blog) è quello ... Leggi tutto
22 06 2016

La Dieta Mediterranea "uccide"

La vera dieta mediterranea fa bene, ma l'attuale dieta dei paesi mediterranei uccide!

La dieta mediterranea è uno stile di alimentazione e un modello di salute nato da una ricerca di un fisiologo americano negli anni ’50. Ancel Keys per primo ha coniato questo termine notando come gli abitanti dei paesi del sud Italia e di Creta fossero molto più sani dei cittadini di New York. Ma la dieta mediterranea in cosa consiste? Esiste davvero? Fa bene? Cosa mangiare in una dieta mediterranea? Alcuni studi dimostrano che l'attuale dieta mediterranea non è salutare ed è legata a molte patologie, anche mortali.

Continua a leggere
Commenti recenti
Spazi Verdi 42
Caro Roberto, grazie per il tuo commento. Mi dispiace che pensi che dica sciocchezze, perché il mio articolo voleva proprio sosten... Leggi tutto
12 06 2016
Spazi Verdi 42
Caro Roberto, grazie ancora per il commento. Mi dispiace che tu abbia trovato delle ambiguità pericolose nel mio articolo. Sicuram... Leggi tutto
13 06 2016
sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram