Spartani d'Italia: la storia di Taranto raccontata nel Museo Ipogeo Spartano Bellacicco

Alla scoperta della Puglia, sono arrivata anche a Taranto, che mi ha riservato altre "sorprese ipogee", dopo quella degli antichi  frantoi che ho visitato in Salento. 

Le mie amiche tarantine, quando ho chiesto loro cosa non potevo perdermi (cibo a parte) della "Città dei due mari", non hanno avuto dubbio: dovevo assolutamente visitare il Museo Spartano, il luogo che ha reso ancora più orgogliosi i tarantini delle loro origini. Giovanna Boldi, appassionata della storia del luogo, già il giorno prima mi aveva accompagnata a visitare Saturo, il luogo dove arrivarono gli spartani che fondarono la città.. 

Continua a leggere

Torino, la città più esoterica d'Italia. Come e quando andare

palazzo reale torino

Siamo stati a Torino un paio di anni fa, quando era in esposizione la Sacra Sindone e noi tornavamo dal nostro giretto all'Expo di Milano. Proprio il mistero che avvolge la sindone e l’enigma che l’accompagna da secoli mi ha fatto associare l’idea di una Torino indecifrabile sotto alcuni punti di vista.

Continua a leggere

Castell'Arquato, il borgo più romantico d'Italia. Come e quando andare

castellarquato rocca

Altrimenti detto “borgo degli innamorati”, Castell'Arquato, in provincia di Piacenza, sulle prime collinette della Val D’Arda, è un vero borgo medioevale arroccato. Torri e campanili, case basse a schiera color mattone e vicoli stretti con acciottolato e poi voltoni e rampe fanno di questo posto un luogo davvero senza tempo.

Continua a leggere

Sconti San Valentino 2017: tutti i musei con il 2x1 sul biglietto di ingresso

Over the town - M. Chagall

A San Valentino tutti al museo! Se volete dare un tocco di cultura alla vostra coppia, approfittate che il 14 febbraio è martedì e che i marmocchi stanno a scuola, prendete almeno qualche ora di permesso a lavoro e andate per musei. Se siete fortunati, potreste anche trovare delle offerte nella vostra città.

Continua a leggere

12 siti archeologici del mondo che vale la pena visitare

Rovine e siti storici, simboli di civiltà ormai scomparse che sanno raccontare ancora tanto. Con i lillipuziani si comincia a parlare un po’ di storia e di popoli antichi e proprio vicino a noi abbiamo tanto ma tanto da vedere.

Continua a leggere

Salviamo il lago più antico d'Europa: firma la petizione!

Il lago più antico d'Europa e uno dei più profondi al mondo rischia di essere distrutto da un progetto di cementificazione e distruzione dell'ecosistema. Firma e diffondi la petizione per salvarlo!

Continua a leggere

Candele a Candelara (Pu): un’idea per il ponte dell’Immacolata

Cosa fare per il ponte dell’8 dicembre? Andar per mercatini, certo, ma anche fare qualcosa di unico come visitare il primo mercatino natalizio tutto dedicato alle candele.

Continua a leggere

Cosa visitare nei dintorni di Lucca: la meravigliosa Lucchesia

Lucca: cibo ottimo e camelie. Fatevi un favore, non appena avete due giorni di tempo andate a visitare la Lucchesia. Anche conosciuta come Piana di Lucca, questa è la zona delle zuppe di fagioli e dei cenci fritti, dell’olio extravergine d’oliva e della ribollita, delle castagne e dei brigidini. E di un mare infinito di camelie.

Continua a leggere

Alto Adige green: 3 alberghi ecosostenibili nel Süd Tirol attenti all’ambiente

alto adige

Cibi bio, edilizia sostenibile ed energie rinnovabili: l’Alto Adige è il massimo per chi vuole fare vacanze green in Italia. Un viaggio stampa mi ha portato per la seconda volta in questi luoghi, dove l’ospitalità è cortese e genuina, dove si sta attenti al bene del prossimo prima che a quello personale, dove si ha tanto ma tanto rispetto della Natura che ti ospita. 

Continua a leggere
Commenti recenti
Dove Come Quando
Ciao Francesco, se è all'Alto Adige che ti riferisci qui http://www.suedtirol.info/de/unterkuenfte/alle-unterkuenfte?filter=1&page... Leggi tutto
Venerdì, 08 Luglio 2016 09:56

Da Viterbo ad Acquapendente: il mio itinerario lungo la Via Francigena nella Tuscia

Borghi medioevali, rocche e bellezze naturali ben preservate: il crowdfunding fatto per porre una segnaletica adeguata sulla Via Francigena, divenuta ora a pieno titolo una ciclovia, mi ha fatto tornare alla mente un percorso che ho fatto tanto tempo fa in poco più di un paio di giorni. Soprattutto a piedi.

Continua a leggere