Cous cous dolce con mele, mandorle e pinoli

 

b2ap3_thumbnail_20130217-Bandiera-grecia.jpg

Oggi la Grecia è tornata ad essere culla di umanità e cultura.

Al di la di ogni schieramento politico e di ogni idea economica che ognuno di noi può avere, oggi la Grecia e i greci ci hanno impartito una lezione importante di umanità e di umanesimo.

Commenti recenti
NaturoMania
Ciao Simona, purtroppo ormai è fuori catalogo. Si trova in qualche biblioteca e forse da qualche rigattiere. Non è facile però! ... Leggi tutto
Mercoledì, 07 Gennaio 2015 09:56
NaturoMania
Ciao Daniela, hai ragione... probabilmente poi dipende anche dal tipo di miele, ce ne sono di più o meno zuccherini. Tra l'altro l... Leggi tutto
Mercoledì, 07 Gennaio 2015 10:04
NaturoMania
Fai molto bene Nello, ottima scelta!
Lunedì, 12 Gennaio 2015 10:07
Continua a leggere

Cosa è in gioco all'EXPO

b2ap3_thumbnail_biodiversit_agricola.jpg

 

Continua a leggere

Altro che film, la Iss costretta a manovra d'emergenza domenica per schivare i rifiuti spaziali

 

Premete play al video e godetevelo e dopo leggete pure tranquillamente. O se preferite, premete play e iniziate a leggere. A volte la musica è sana compagna di lettura. 

Non dovrebbe essere così complicato vivere. Sembra così scontata questa affermazione che è allo stesso tempo la meno realizzata. Che paradosso, vero? Siamo onesti: non è semplice vivere. Gli uomini da sempre hanno tentato e tentano di aggiornarvi il libretto di istruzioni. Qualche volta hanno degne intuizioni, altre volte molto di meno e attuano disastri. 

Continua a leggere

La ricchezza della decrescita

b2ap3_thumbnail_ricchezza-decrescita.jpg

Lo confesso. Quando trovo persone - e sono tante - che non condividono la filosofia della decrescita felice, sono contento. Ma come? sei felice quando constati che ci sono persone che non la pensano come te, voi e che magari hanno altri stili di vita? La risposta è si. E ora provo ad argomentarla. 

Commenti recenti
SVerdi20
Grazie Alfredo, sei molto caro e gentile. Attendo volentieri le foto. Grazie ancora.
Sabato, 28 Marzo 2015 16:46
SVerdi20
Ti ringrazio per il tuo commento. Quello che scrivi dovrebbe essere l'abc da insegnare nelle scuole. Abbiamo smarrito il contatto ... Leggi tutto
Sabato, 28 Marzo 2015 16:45
SVerdi20
Ciao Giovanna e grazie per il contributo. Come dico sovente: non esiste una ricetta uguale per tutti. Ognuno di noi ha una storia ... Leggi tutto
Lunedì, 30 Marzo 2015 16:36
Continua a leggere

Nella vita o sul balcone?

b2ap3_thumbnail_balcone.jpg

E' possibile essere padroni del proprio tempo? E' questa una delle sfide più importanti dell'uomo. Lo è perché da questo dipende anche la qualità del nostro vivere.

Continua a leggere

Smetto di comprare tutto ciò che so fare!

b2ap3_thumbnail_fatto-in-casa.jpg

Devo dire che me l’aspettavo: l’autoproduzione è diventata un fenomeno molto diffuso. Per questo motivo i libri con i consigli per come praticarla sono ormai tanti, forse troppi. Ma non tutti sono Stefania Rossini, e spesso si vedono persone che si improvvisano auto-produttrici, vuoi perché entusiasmate dal nuovo stile di vita, o perché desiderose (per scopi personali) di cavalcare l’onda del buonsenso.

Continua a leggere

Scintille di decrescita e di anarchia

b2ap3_thumbnail_book.jpg

Ultimamente ho letto un libro, molto interessante, scritto da una persona interessante: “Dall’economia all’eutéleia. Scintille di decrescita e d’anarchia”, di Alessandro Pertosa. Poco tempo dopo ne ho letto una recensione, quella di Lucilio Santoni, e leggerla mi ha fatto capire che non c’era bisogno di scriverne un’altra, per descrivere questo libro. Bastava condividere la sua. È proprio quello che faccio qua, invitandovi sinceramente alla lettura di questo libro. Soprattutto se il messaggio della decrescita fa per voi.

Commenti recenti
SVerdi20
Grazie Laura. Non so se il denaro sia stato inventato con queste brutte intenzioni, anzi non penso. Di sicuro però si è andati o... Leggi tutto
Mercoledì, 19 Novembre 2014 07:30
SVerdi20
Caro Max, penso sia più un problema di esagerati consumi (e sprechi), appunto, che non di sovrappopolazione. Pensa che con il cibo... Leggi tutto
Lunedì, 24 Novembre 2014 07:25
SVerdi20
Forse sevono altri modi, per tantare di cambiarla. Di un nuovo '68 in effetti c'è ben poco bisogno, nonostante tutto...
Lunedì, 24 Novembre 2014 07:31
Continua a leggere

L’agricoltura contadina ci salverà

b2ap3_thumbnail_Rural-farmers.jpg

Al mondo, ormai, ci sono due modi di concepire l’agricoltura. Da una parte, c’è quella standardizzata, totalmente orientata sui profitti, disinteressata alla preservazione delle differenze fra contesti locali ambientali e culturali. Dall’altra, quella di comunità legate ai territori, che contrappongono alla prima il modello della sovranità alimentare e che, per il momento, nutrono ancora la maggior parte degli abitanti di questo pianeta; in due parole: l’agricoltura contadina. Quale avrà un futuro? E quale ce ne darà più probabilmente uno di cui parlare?

Continua a leggere

Ma dobbiamo ancora prendere gli economisti sul serio?

Mi è capitato spesso di avere accese discussioni con sedicenti economisti, anche e soprattutto impiegati da importanti redazioni di giornali. Il punto, con questi, era bene o male sempre lo stesso: siccome non sono laureato in economia (magari alla Bocconi), ma in sociologia, non ho praticamente diritto di parlare di economia. La mia risposta, generalmente, era invece che proprio perché non ho studiato la “loro” economia (a parte i quattro esami, noiosissimi, sostenuti appunto per laurearmi), che ha creato la situazione socio-economica e ambientale in cui siamo, ho diritto di parlare di economia. Generalmente, e nel migliore dei casi, venivo liquidato con sufficienza. Un cervellone – enfant prodige di una redazione romana, aveva addirittura concluso la discussione dicendo che “parlare di economia con me era come parlare di medicina con un santone indiano” (e questo la dice lunga anche sull’arroganza e in generale sull’approccio col mondo di questi personaggi).

Commenti recenti
SVerdi20
Anche secondo me. Ma piuttosto che smetterla con questa storia del PIL e cambiare paradigmi preferiscono coprirsi di ridicolo in q... Leggi tutto
Martedì, 26 Agosto 2014 11:37
SVerdi20
Cara Laurana, ho deciso io di mettere le cosce scosciate, perché a me interessa che leggano queste cose non le persone che già la ... Leggi tutto
Lunedì, 01 Settembre 2014 11:35
SVerdi20
Grazie!
Lunedì, 01 Settembre 2014 15:32
Continua a leggere

Con Presi per il PIL, la decrescita felice va in tv (e non solo)

b2ap3_thumbnail_Robba.jpg

Il film Presi per il PIL, uscito di recente, tratta alcune belle esperienze di decrescita felice. Aspettando che mercoledì 30 luglio e venerdì 1 agosto 2014 venga trasmesso alle ore 12:00 (mezzogiorno) dal canale Sky 816, Reteconomy (anche in streaming), ve le raccontiamo brevemente.

Continua a leggere