Frutti dimenticati: il nespolo comune (Mespilus germanica)

L'ansia da prestazione è un male comune durante gli esami di maturità. Scopri i rimedi naturali per combattere l'ansia

Il momento tanto atteso è arrivato. Per tutto l’anno scolastico non hai fatto altro che immaginare quanto fosse difficile l’esame di matura e quanto saresti andata in ansia. Scopri i rimedi naturali e i consigli migliori per combattere l’ansia da prestazione e ottenere il tuo diploma di maturità con serenità.

 

 

Andiamo subito al dunque, senza introduzioni troppo lunghe:

 

1. L’ansia da prestazione

L'ansia da prestazione si può combattere con l'alimentazione

Se sei ansiosa per l’esito degli esami, non è detto che tu stia provando una vera e propria ansia da prestazione, come spesso ti sarai sentita dire. Potrebbe essere un’ansia generalizzata o una semplice preoccupazione.

Come distinguere i vari tipi di ansia e sapere come combatterla?

I sintomi dell’ansia da prestazione sono praticamente gli stessi dell’ansia generica, a parte il fatto che concentrano la loro attenzione sull’esito dell’esame di stato.

Ma diciamoci la verità: quello che importa in questi giorni di stress è solo riuscire a combattere l'ansia, indipendentemente da quale essa sia. Ci hai rimuginato su per mesi ed è ovvio che tutta la tua attenzione sia concentrata sull’esame di matura. Fare distinzioni non serve a molto in questo momento, quindi non dare importanza al nome da dare alla tua ansia, ma concentrati solo sui rimedi per combatterla.

 

2. Errori da evitare nella preparazione agli esami di maturità

 

Ci sono credenze, abitudini e pratiche scorrette che non fanno altro che indebolire il tuo organismo: ecco una serie di errori da evitare per prepararti al meglio alla maturità.

  1. Evita il caffè e ogni bevanda eccitante che contiene caffeina e teina: non credere che ti tengano sveglia e che aumentino la tua concentrazione, ma al contrario, ti confondono e aumentano il tuo stato di attivazione nervoso, aumentando le probabilità di provare ansia.
  2. Evita di fare le ore piccole. C’è un immaginario molto diffuso, ovvero quello della persona che per studiare molto fa tardi la notte. In questo modo studierai di meno e peggio, te lo garantisco. Per recuperare le ore notturne perse avrai bisogno di dormire fino a tarda mattina, cosa che non riuscirai a fare ovviamente, quindi ti ritroverai con un corpo e una mente stanchi e affaticati. Allinea il tuo ritmo circadiano, cioè vai a dormire presto e svegliati presto. Il tuo corpo sarà riposato, attivo e vigile e potrà produrre quelle sostanze, come la serotonina, che sono indispensabili per il suo funzionamento e per la regolazione dell’umore. Già solo questo potrebbe metterti al riparo dall’ansia.
  3. Evita il glutine come fosse la peste. Che tu sia intollerante o meno, il glutine per essere digerito necessita di molte energie e questo processo potrebbe rubare forze alla tua mente. Niente pasta, pane, pizza, dolci e prodotti della panificazione. Non prenderla come una tortura, ma come una preparazione atletica. Una volta ottenuto il diploma di maturità, potrai sfogarti, rilassarti e mangiare ciò che vorrai!
  4. Evita gli zuccheri, soprattutto lo zucchero raffinato e quelli nascosti nelle bibite, nei succhi, nelle merendine e in tutti gli snack.
  5. Evita i prodotti confezionati che ti promettono una carica di energia e in realtà sottopongono corpo e mente a una dipendenza che ha molti effetti psichici.
  6. Non saltare i pasti e sii regolare nel mangiare. Il tuo intestino sarà già ben stressato, ricorda che è il primo organo in assoluto a percepire l’impatto delle emozioni. Potresti non digerire nulla o essere preda di una fame nervosa mostruosa. Mangia spesso, ma limita le quantità. Fai tanti spuntini sani e leggeri per far lavorare poco ma continuamente la tua digestione.
  7. Non stare troppe ore di seguito sui libri o peggio, davanti allo schermo dei vari dispositivi che hai. Se affatichi troppo la vista, potresti provocare uno stress percettivo con mal di testa, vertigini e alterazioni del sonno. L’ansia sarebbe alle porte, pronta ad attaccare. Basta fare delle brevi pause, di 10 minuti ogni ora. Alzati ogni 50 minuti, cammina in giro per la casa o all’aria aperta e ripetiti mentalmente le cose che hai appena studiato. È un metodo scientificamente provato e fenomenale!
  8. Non metterti a dieta: prima di un esame e durante la maturità hai bisogno di molte energie, perciò elimina soltanto il cibo spazzatura, ma non cercare di perdere peso!
  9. Evita di fumare, qualsiasi cosa. Che sia tabacco, cannabis o la sigaretta elettronica, non devi sottoporre il tuo apparato respiratorio a sforzi eccessivi. Il primo sintomo che si nota nell’ansia e nel panico è l’iperventilazione; è la punta dell’iceberg dell’ansia e per combatterla dovrai prenderti cura di tutta la respirazione. 

LEGGI “SMETTERE DI FUMARE CON IL METODO BUTEYKO” 

 

3. I cibi per dormire bene durante gli esami

Mangiare le matite non fa bene per combattere l'ansia

Le matite non sono un buon alimento contro l'ansia, smettila di mangiarle! ;)

Come ti ho appena detto, dormire bene è estremamente importante. Abbiamo un orologio interno che si sincronizza con le fasi solari e in base all’alternarsi di giorno e notte, regola la produzione di ormoni, neurotrasmettitori e tutte le funzioni vitali per mantenere in equilibrio l’organismo, corpo e mente.

LEGGI “DORMIRE PER VINCERE L’ANSIA” 

L’alimentazione è una variabile fondamentale in grado di condizionare il nostro sonno. Ecco i cibi migliori per regolare il sonno, combattere l’insonnia e svegliarsi bene al mattino. Ricorda di non mangiare per un paio d’ore almeno prima di andare a dormire!

  1. Semi di zucca: sono ricchissimi in magnesio, una sostanza che rilassa e regola sonno e sudorazione, problema cruciale e comune tra caldo e ansia…
  2. Noci: aiutano a produrre melatonina, una sostanza che regola il sonno e sono ricche di Omega-3. Fanno molto bene al cervello!
  3. Mandorle: come le noci sono ricche di acidi grassi buoni e come i semi di zucca, contengono magnesio. Sono anche buonissime!
  4. Uova: sono ricche di triptofano, una sostanza che aiuta a produrre la serotonina, l’ormone del buonumore. Ma regolano anche l’attività ormonale e sono ricche di proteine, oltre che ben digeribili.
  5. Alghe, in particolare la spirulina. Sono ricche di Omega-3, vitamine, antiossidanti. Un miracolo della natura.
  6. Camomilla: rilassa corpo e mente, agendo principalmente come emolliente per lo stomaco e facilitando la digestione. Fa bene sul serio.
  7. Aglio: è un antibatterico immunizzante e aiuta a dormire meglio. Meglio se consumato crudo. Se inorridisci alla sola idea di puzzare d’aglio in classe, cosa che non succederà acquistandone uno biologico, lo trovi anche come integratore.
  8. Bacche di goji: non sono solo una moda, ma un vero superfood. Leggi questo articolo per sapere quali scegliere e come mangiarle!
  9. Spinaci: sono ricchi di magnesio e acido folico e favoriscono il rilassamento muscolare.
  10. Riso integrale: è ricco di triptofano, digeribile e aiuta il rilassamento
  11. Ciliegie e amarene: sono un’ottima fonte di melatonina!

 

4. Cosa mangiare per combattere l’ansia

 

Anche per combattere l’ansia, l’alimentazione è fondamentale. Segui sempre la regola della semplicità, ovvero non mangiare troppo, non saltare i pasti e in generale non sottoporre il tuo corpo a stress inutili. Ti ripagherà con una concentrazione totale e prestazioni al top.

LEGGI “SUPERARE L’ANSIA CURANDO L’INTESTINO” 

Questa è la top 5 dei cibi migliori per combattere l’ansia:

  1. Il cioccolato fondente: ebbene sì, il cacao fondente e ancora meglio i chicchi tostati interi, sono pieni di triptofano, che stimola la produzione di serotonina e contrasta il cortisolo, l’ormone dello stress.
  2. Alga spirulina e alghe marine: ricchissime di proprietà benefiche
  3. Frutta secca a guscio: dovresti consumarne ogni giorno a colazione almeno un pugno. Noci, mandorle, anacardi, noci brasiliane, pistacchi, arachidi e nocciole sono stra-ricchi di acidi grassi buoni, proteine e oligoelementi che bilanciano le carenze tipiche dell’ansia, come il magnesio.
  4. Mirtilli: pieni di vitamine e antiossidanti, sono utili per la circolazione e prevengono l’ansia.
  5. Bacche di goji: sono fenomenali.

LEGGI "LE BACCHE DI GOJI PER VINCERE L'ANSIA"

 

5. I migliori cibi per la memoria

Trucchi ed esercizi per la memoria: cosa mangiare? Associazioni

Spiacente, ma sono gli stessi che fanno bene contro l’ansia e per favorire il sonno! Non è una semplice coincidenza, ma la dimostrazione del fatto che funzioniamo come un sistema complesso e non possiamo sezionare alcune parti del nostro funzionamento staccandole completamente dalle altre.

Se vuoi utilizzare bene la tua memoria, il modo migliore è dargli da mangiare delle buone associazioni.

Ti svelo tre trucchi per migliorare la tua memoria.

  1. Associazioni bizzarre: se non riesci proprio a farti entrare in testa una data o una formula, associa ad ogni numero o lettera un elemento divertente, sorprendente, comico. Ad esempio se devi memorizzare l’anno della fine del Sacro Romano Impero, il 6 agosto 1806, associa al 6 agosto 6 aragoste, al 18 la parola LOTTO e al 06 un 6 al superenalotto. In questo modo hai ripetuto uno schema di associazioni strane: 6 aragoste fanno 6 al superenaLOTTO. Sarà più facile ricordare la data!
  2. Associa una lista che devi memorizzare ad un percorso che è ben impresso nella tua mente. Ad esempio potresti ricordare in dettaglio il percorso che va da casa tua fino al giornalaio. Immaginalo bene nella tua mente. Immagina i dettagli, come le piante che vedi, i cani che abbaiano nei cortili, le auto parcheggiate sempre nello steso posto. Associa ad ogni elemento un elemento della lista. Ripeti il percorso con le associazioni, nominandole ad alta voce e il gioco è fatto. Ad esempio: “Scendo le scale di casa e c’è il vaso di fiori vici no alla porta, dove trovo la prima legge della termodinamica…”
  3. Usa le rime per codificare le informazioni: “La prima guerra mondiale inizia con l’assassinio di Francesco Ferdinando l’arciduca, colpito da Gavrilo Princip che faceva parte della Crna Ruka…”

 

6. Tre trucchi segreti contro l’ansia degli esami

 

1.La notte prima degli esami, o meglio tutte le notti prima degli esami, dovrai cercare di dormire bene e riposare corpo e mente. Ma come si fa? È difficile, lo so, ma voglio insegnarti un trucco capace di calmare l’ansia, farti affrontare un attacco di panico, rilassarti, ossigenarti e concentrarti. Lo puoi usare per addormentarti bene:

  • respira con il naso a bocca chiusa e cerca di muovere soltanto la pancia; spalle e petto rimangono immobili. Per aiutarti,
  • appoggia una mano sotto l’ombelico.
  • Conta fino a 5 secondi quando inspiri e porti l’aria dentro, sempre e solo con il naso.
  • Trattieni il respiro per 5 secondi
  • Espira per 5 secondi, solo dal naso
  • Trattieni il respiro per altri 5 secondi
  • Ripeti questo ciclo ad occhi chiusi, immaginando qualcosa di bello, come la vacanza che farai dopo la matura.

Questo esercizio prende spunto dal metodo Buteyko, un metodo nautale per combattere l'ansia e molti altri disturbi con la respirazione e in particolare con l'apnea.

LEGGI “IL METODO BUTEYKO PER CURARE L’ANSIA” 

2. Un altro trucco è quello di bere molta acqua mentre ti prepari agli esami. In questo modo il tuo corpo potrà traspirare bene, eliminare le tossine e far funzionare al meglio ogni organo. Non solo, in questo modo puoi combattere la fame nervosa e l’inappetenza!

3. L’ultimo consiglio è quello di prendere dei buoni probiotici. Sono un toccasana per la salute, in particolare quella dell’intestino. Uno dei problemi più frequenti nell’ansia e in particolare dell’ansia da prestazione è il coinvolgimento dell’intestino. Diarrea, aria in pancia, gonfiore e stitichezza sono sempre dietro l’angolo. Una flora batterica sana ti farà star bene e tranquilla per tutti gli esami.

LEGGI “I PROBIOTICI PER COMBATTERE L’ANSIA” 

Buona fortuna e goditi le vacanze dopo gli esami!!!

Vota:
Educare le giovani menti al rispetto del diverso d...
7 libri da leggere nel 2017 per una crescita perso...
 

Commenti 3

Ospite - IRusso il Domenica, 22 Gennaio 2017 13:49

E' un frutto che coltivo ancora oggi.Per la maturazione delle nespole, basta inserire una mela e dopo pochi giorni le nespole maturano col il sapore di cioccolata. Frutti antichi.

1
E' un frutto che coltivo ancora oggi.Per la maturazione delle nespole, basta inserire una mela e dopo pochi giorni le nespole maturano col il sapore di cioccolata. Frutti antichi.
Clorofilla il Domenica, 22 Gennaio 2017 17:52
Grazie!

Grazie mille per il suo consiglio, funziona come per i cachi allora!
L'anno prossimo proverò, un abbraccio
Isy

0
Grazie mille per il suo consiglio, funziona come per i cachi allora! L'anno prossimo proverò, un abbraccio Isy
Ospite - flavia il Lunedì, 24 Aprile 2017 06:46
flavius

grazie x l'informazione uguale ai kiwi..

1
grazie x l'informazione uguale ai kiwi..
Già registrato? Login qui
Ospite
Giovedì, 27 Luglio 2017