Le 10 case più green del pianeta

b2ap3_thumbnail_cover.jpg

Quali sono le case che per i materiali usati, per le tecnologie e le fonti energetiche possono essere considerate le più sostenibili del mondo? Ecco la nostra top ten:

L’intenzione dei proprietari era quello di vivere nel profondo del Parco Nazionale del Portogallo, totalmente immersi nell’ambiente e a stretto contatto con la natura. I progettisti di Casa No Gere hanno prodotto una residenza privata dove non esiste il confine tra interno ed esterno, integrato totalmente con il contesto con interni moderni ed efficienti. Per la realizzazione dell’unità abitativa sono stati utilizzati solo materiali eco-sostenibili e al tempo stesso non è stato tagliato neanche un albero.

b2ap3_thumbnail_Casa-No-Gere.jpg

Un appartamento minimal di 47 mq che però garantisce il sufficiente spazio vitale per chi lo vive. Fincube, alle porte di Bolzano ed a 1.200 metri di altitudine è caratterizzato da un basso consumo di energia e da una produzione limitata di CO2

b2ap3_thumbnail_Fincube.jpg

Non a caso si chiama ICARO House, residenza costruita dall’Università di Scienze Applicate di Rosenheim e presentata in Germania al Solar Decathlon. Produce più energia di quella che consuma, grazie alle tecnologie verdi all’avanguardia di cui è composta, quali pannelli solari, pannelli isolanti sottovuoto, sistemi meccanici efficienti per la ventilazione naturale

b2ap3_thumbnail_Ikaro-House.jpg

Un volume particolare che ricorda le case coloniche inserite in un background rurale delle campagne svizzere. Il Crooked House è una residenza disposta su due livelli, due parallelepipedi regolari, di cui quello superiore inclinato di 40° per garantire la privacy degli abitanti ma al tempo stesso permettere alla luce naturale di illuminare e riscaldare gli interni con le ampie vetrate inclinate

b2ap3_thumbnail_Crooked-House.jpg

Un organismo architettonico gradevole e integrato con il contesto sovrasta i numerosi pannelli solari che sembrano essere il basamento della residenza stessa. Un’alternativa gradevole, quella di Chuckanut Ridge House nello Stato di Washington, per coloro che temono che il montaggio dei pannelli solari possa disturbare il disegno architettonico di un manufatto edilizio

b2ap3_thumbnail_Chuckanut-Ridge-House.jpg

Si potrebbe definire Casa Attiva perché ai bassi consumi energetici e alle basse emissioni di CO2, associa una produzione energetica maggiore rispetto ai propri consumi. Home for Life in Danimarca, nei pressi di Aarhus, associa estetica classica a scelte progettuali sostenibili ed impianti tecnologici green.

b2ap3_thumbnail_Home-for-Life.jpg

Design contemporaneo e caratteristiche sostenibili caratterizzano questa residenza a Franshhoek, in Sudafrica dove il paesaggio mozzafiato comunica agevolmente con questa casa che si integra e passa quasi in sordina con il paesaggio stesso.

b2ap3_thumbnail_Ecomo.jpg

Alta efficienza energetica e materiali sostenibili sono i punti di forza di questa residenza, realizzata sulla cima di una collina che domina dall’alto la Russian River Valley.

b2ap3_thumbnail_3.jpg

Il progetto di Hover House, a Los Angeles, ottimizza lo spazio esterno realizzando un volume che sembra scollegarsi dal suolo ed al tempo stesso rappresenta un efficiente esempio di architettura sostenibile.

b2ap3_thumbnail_Hover-House-3.jpg

Al piano terra ospita uno spazio multifunzionale per l’Istituto ISEAMI, al secondo livello vive il direttore dell’Istituto. In Costarica l’esigenza era quella di avere una struttura autosostenibile, indipendente ed affidabile in un ambiente umido. I progettisti realizzano questo volume isolato, immerso nel verde con ogni aspetto e scelta progettuale mirata alla sostenibilità ambientale.

b2ap3_thumbnail_1.jpg

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

corsi pagamento

seguici su facebook