Case di paglia ad Haiti: cosi' parte la ricostruzione

b2ap3_thumbnail_haiti.jpg

Alimentazione e architettura. Il legame sembrerebbe pressochè nullo, quasi sembra non esistere. Così come Biella e Haiti, due località agli antipodi della Terra. Ma c'è un comune denominatore tra questi 4 fattori. Si chiama "Ri-partire dalla paglia" il nuovo progetto ecosostenibile che usa come materiali da costruzione la paglia del riso e il legno, materiali totalmente sostenibili e ad impatto amientale nullo sia per il loro ciclo produttivo sia per il loro ciclo vitale.

Continua a leggere
Vota:

Le 10 case più green del pianeta

b2ap3_thumbnail_cover.jpg

Quali sono le case che per i materiali usati, per le tecnologie e le fonti energetiche possono essere considerate le più sostenibili del mondo? Ecco la nostra top ten:

Continua a leggere
Vota:

Un complesso di case passive nel cuore di Amburgo

b2ap3_thumbnail_wh_Cover.jpg

Nel cuore del fiume Elbe sorgono 34 case passive. Siamo ad Amburgo, dove il team di Schenk + Waiblinger Architects ha ideato un piccolo complesso abitativo che punta ad abbattere totalmente i consumi energetici e le emissioni inquinanti. Tutto ciò grazie all'utilizzo dell'acqua, del sole ed attraverso la sperimentazione di nuove soluzioni tecnologiche ed impiantistiche.

 

Continua a leggere
Vota:

Big Wood: il grattacielo in legno a basso impatto ambientale

 b2ap3_thumbnail_big-wood-skyscraper-1.jpg

Menzione d'onore al concorso Skyscraper Competition indetto dal Magazine Evolo di New York per un progetto affascinante, che potrebbe cambiare radicalmente gli skylines delle città più importanti del mondo.

Continua a leggere
Vota:

Polar Umbrella: la metropoli futuristica che ripara il ghiaccio ai Poli

 b2ap3_thumbnail_Polar-Umbrella-Derek-Pirozzi-1.jpg

Il ghiaccio ai poli si sta sempre più assottigliando. Un problema legato all'aumento delle temperature del pianeta. Un tentativo originale di far fronte a tale grande sfida globale è stato pensato da Derek Pirozzi, che ha presentato la sua idea in occasione della Skyscraper Competition 2013. 

Continua a leggere
Vota:

Boathouse, il centro benessere che cambia colore



Sul lago di Milstätter in Austria è stata costruita un edificio ad elevata efficienza energetica. Non sulle sponde del lago, ma proprio sul lago.

Continua a leggere
Vota:

Londra: le scenografie del Teatro dell'Opera nascono sotto un tetto verde


Ad Est di Londra, poco fuori la città, nel 2010 è stato inaugurato un laboratorio di produzione teatrale con un tetto giardino. Fin qui nulla di particolare. L'eccezionalità è data dal fatto che più che un laboratorio sembra quasi un hangar tanto è grande, in quanto è la fucina delle scenografie della Royal Opera House di Londra.

Continua a leggere
Vota:

La progettazione bioclimatica al servizio della bioarchitettura




Quando ho deciso di aprire questo blog mi sono chiesto perché ancora si fa fatica a pensare che un sistema architettonico ecosostenibile non sia molto diverso in termini di funzionalità e di estetica da un normale edificio progettato alla vecchia maniera.

Continua a leggere
Vota:

Vertikale, il Centro d'arrampicata più sostenibile d'Italia


Ecologia e sostenibilità. Sono questi i presupposti fondamentali che caratterizzano Vertikale, il Centro d'arrampicata di Bressanone inaugurato nel maggio 2012. Posto in una posizione strategica, adiacente alla piazza della città ed ad un parco comunale, l'involucro esterno della facciata permette una relazione continua tra la roccia all'interno e le bellissime Dolomiti all'esterno.

Continua a leggere
Vota:

ION, un hotel ecologico tra i ghiacci islandesi


Chiudete gli occhi e provate ad immaginare un Parco Naturale patrimonio dell'UNESCO in Islanda, terra di ghiaccio, vulcani, geyser e le sue splendide aurore boreali. Immaginate ora di trovarvi in una stanza d'albergo, al caldo, ad osservare tutto ciò ma con la sensazione costante che la natura non si fermi alle pareti ma che penetri nell'ambiente dove siete e che vi renda partecipi di tutta la sua meraviglia. Lo avete immaginato? Ma perchè solo immaginarlo?

Continua a leggere
Vota: