Bacche di Goji: frutti della vita e della longevità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iniziano da un po’ di tempo a circolare anche in Italia (in erboristerie e negozi specializzati) le bacche di goji che in Tibet vengono definite i frutti della vita e della longevità per via dei preziosi nutrienti di cui sono composte. Probabilmente si tratta dei frutti più nutrienti in assoluto, dove per nutriente si intende un alimento ricco di sostanze benefiche per il nostro organismo.

I monaci tibetani ne fanno largo uso ma anche la medicina cinese si serve di queste bacche per curare diversi disturbi, non a caso nelle regioni asiatiche questo piccolo frutto rosso si è guadagnato il soprannome di red diamond!

La preziosa bacca di Goji, il cui nome botanico è Lycium barbarum, sorge spontaneamente in Tibet, Mongolia, Himalaya e in alcune regioni della Cina, e assomiglia un po’ ad un pomodorino anche se il sapore è più simile a quello delle fragole e dei frutti di bosco. È ricchissima di antiossidanti (nello specifico carotenoidi, flavonoidi e acido linoleico), sostanze in grado di contrastare l’effetto dei radicali liberi. Non a caso l’utilizzo di queste bacche viene consigliato a tutte le persone che vogliono prevenire l’invecchiamento precoce e mantenere giovane ed elastica la propria pelle. Ma non solo…

Un effetto molto importante riscontrato in chi assume bacche di Goji è il rafforzamento del sistema immunitario che, grazie ai tanti principi presenti in questi frutti, viene stimolato a lavorare di più e nel modo corretto. Oltre agli antiossidanti, queste bacche sono ricchissime di aminoacidi (ne contengono 18 di cui 8 essenziali), vitamine del gruppo B ed E e sali minerali, tra cui Magnesio, Potassio, Silicio e Germanio (rarissimo da trovare in altri alimenti naturali).

Ulteriori vantaggi offerti da queste bacche portentose sono il fatto di essere poco caloriche (solo 48 cal. per 100 grammi) e di avere un basso tasso glicemico. Mangiare un po’ di questi frutti fa provare la giusta sensazione di sazietà, allontanando così la tentazione di spizzicare altro.

Riassumendo, le bacche di Goji:

  • Stimolano il sistema immunitario
  • Ritardano l’ossidazione cellulare e l’invecchiamento cutaneo
  • Hanno proprietà antinfiammatorie
  • Sono capaci di stimolare il metabolismo con conseguente perdita di grasso corporeo
  • Forniscono grande energia
  • Regolano le funzioni intestinali
  • Migliorano la qualità del sonno e la memoria
  • Hanno effetti benefici per la vista
  • Proteggono la pelle dai raggi UV
  • Regolarizzano colesterolo e zucchero nel sangue
  • Si utilizzano per il trattamento dell’infertilità
  • …e sono pure considerate afrodisiache!

Dove trovare le bacche di Goji? Beh la cosa si fa difficile… provate a cercarle nelle erboristerie ben fornite o nei negozi di alimenti orientali. In Italia, piuttosto che il frutto fresco, è più facile trovare il succo di bacche o le bacche essiccate, soluzioni che mantengono comunque tutti i benefici sopraelencati. Se non trovate nulla nella vostra zona, potete provare ad acquistare su internet.

Sembra che le bacche di Goji siano state la novità di questa estate per chi, come me, ha un orto sul balcone, dato che reggono bene la coltivazione in vaso. Le piantine sono molto difficili da trovare, ma su internet è possibile reperire i semi. La semina deve avvenire in primavera… l’anno prossimo non me le farò scappare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook