Porsche Panamera S E-Hybrid: ecco perche’ Greenpeace e Volkswagen hanno fatto pace

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Porsche Panamera S E-Hybrid e la Volkswagen XL1 sono le due auto del momento per quanto riguarda la diminuzione delle emissioni inquinanti. Cosa c’entrano con Greenpeace? Cercherò di essere il più breve possibile: circa un paio di settimane fa nelle redazioni di tutto il mondo è arrivata una notizia che per chi segue la “green economy” e parallelamente l’industria del’auto ha un che di choccante: i vertici di Greenpeace e del gruppo Volkswagen si sono incontrati e si sono giurati “un dialogo costruttivo sui futuri obiettivi ambientali che saranno adottati dal Gruppo e sulle modalità in cui verranno raggiunti“, recitava una nota stampa congiunta. Non ci sarebbe niente di male se non fosse che Greenpeace combatte il gruppo Volkswagen da anni e con campagne spesso molto forti. L’ultima volta appena sei mesi fa, al Salone di Parigi, in occasione della presentazione della nuova Golf che è il modello più venduto in Europa e tra i primi nel mondo, accusata di non essere così efficente come sarebbe nei mezzi di Volkswagen.

Sei mesi dopo, al Salone di Ginevra, Winterkorn non subisce alcuna contestazione mentre annuncia la volontà di ridurre le emissioni dell’intera gamma Volkswagen a meno di 95 g/km entro il 2020. Poche ore ancora Greenpeace e Volkswagen danno notizia alla stampa del loro primo incontro “cordiale” di sempre, insomma una tregua a tutti gli effetti, però tenuta nascosta fino a cose fatte. Quello di Greenpeace potrebbe sembrare un dietrofront fin troppo improvviso di fronte a una semplice dichiarazione di intenti, eppure di elementi per fidarsi della Casa tedesca ce ne sono. A Ginevra ha annunciato il lancio a fine anno della Volkswagen XL1, un’auto ibrida con batterie ricaricabili dalla rete elettrica che consuma solo 0,9 l/100 km ed emette 21 g/km di CO2. Per farci un’idea, è almeno cinque volte meno dell’auto che possediamo, qualunque essa sia.

Oggi Porsche, costruttore che fa parte del Gruppo Volkswagen, ha svelato la Porsche Panamera S E-Hybrid, una berlina sportiva che costa oltre 100.000 euro, raggiunge i 270 km/h in 5,5 secondi e la velocità massima di 270 km/h. Però consuma ed inquina meno di tutte le auto oggi in commercio, anche delle utilitarie a gas: 3,1 l/100 km, pari ad appena 71 g/km in emissioni di CO2 grazie ad un sofisticato sistema ibrido-plugin. Praticamente “va ad aria” come si dice nel gergo degli appassionati. Questi due modelli costruiti da Volkswagen di fatto spostano in avanti la ricerca tecnologica nel campo del miglioramento delle emissioni inquinanti delle automobili. E speriamo che diano l’esempio agli altri costruttori, proprio come vuole Greenpeace con la sua campagna “Europe vs CO2” 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook