Tommy, il cane che aspetta in chiesa la sua padrona defunta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Leggiamo la storia di Tommy e le lacrime cadono giù, inevitabili. La sua padrona non c’è più da due mesi ma lui, un pastore tedesco di 12 anni, non ha mai smesso di aspettarla. Se ne sta sempre lì, sul sagrato della chiesa San Maria Assunta a San Donaci, in provincia di Brindisi, dove tutti i giorni andavano a messa uno affianco all’altro.

E proprio in questa chiesa, come spiega La Repubblica di Bari raccontando questa struggente storia, due mesi fa sono stati celebrati i funerali di Maria Lochi, 57 anni, una vita trascorsa a prendersi cura dei randagi. È stato allora, racconta Repubblica, che Tommy, per la prima volta, ha varcato la soglia e il parroco non ha avuto il coraggio di cacciarlo via. Da allora, è stato praticamente adottato da tutta la comunità.

“Ho da poco perduto il mio cane, investito da un’auto – racconta il sindaco Domenico Serio – e qualche giorno fa mentre ero a passeggio con mia moglie mi sono imbattuto in Tommy, abbiamo pensato subito di adottarlo. Quando lo abbiamo chiamato ci ha allungato la zampa, famigliare, ci siamo diretti verso casa e lungo il percorso gli si sono avvicinati il venditore di panini, il macellaio, ed altri. Mi sono insomma accorto che la gente dell’intero paese lo avevo già adottato, e non ho avuto cuore di strapparlo alla comunità. I bambini gli hanno anche trovato un posto dove dormire: Ciccio è insomma il cane di tutti”. Anche se resterà per sempre il miglior amico di Maria.

E se pensate che solo i cani siano capaci di provare un amore così profondo, leggete anche la storia di Toldo, il gatto che ogni giorno va a fare visita alla tomba del suo “papà”, portando con sé dei piccoli doni, come rametti, foglie o fazzoletti di carta e lasciandoli sulla lapide.

“L’anima di un cane fedele va in Paradiso a raggiungere l’essere che ama”.

J. Moinaut

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook