Anche le iguane vengono abbandonate: trovato esemplare in una scatola a Villa Borghese a Roma

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Che ci faceva un’iguana abbandonata su una panchina in una delle ville più belle di Roma? È a questa domanda a cui dovranno rispondere gli uomini della Forestale che si tanno occupando delle indagini sul sauro rinvenuto ieri dal personale del Nucleo della Polizia a cavallo di Villa Borghese all’interno del parco romano.

Si tratta di un incontro davvero insolito da fare in un parco cittadino. Eppure l’animale è stato abbandonato proprio lì, chiuso in una scatola di piccole dimensioni, lasciata al suo destino su una panchina. L’involucro ha insospettito gli agenti che si sono avvicinati per controllarne il contenuto, scoprendo che conteneva un’iguana lunga circa un metro e mezzo, in evidente stato di stress. Il contenitore presentava diversi fori per far respirare l’animale, chiaro indizio di un premeditato abbandono.

Immediatamente è stato allertato il personale del Servizio CITES Centrale dell’Ispettorato Generale del Corpo forestale dello Stato, che nelle ultime tre settimane, spiega una nota, è intervenuto in diversi casi di abbandono e ritrovamento di animali esotici pericolosi e non per l’incolumità dei cittadini nella Capitale. Basti pensare al sequestro del pitone reale “a spasso” per le strade del quartiere Prenestino, o alle due tartarughe azzannatrici rinvenute nel Lazio.

L’iguana è tutelata dalla Convenzione di Washington sul commercio delle specie di flora e fauna minacciate di estinzione, ma è comunque commerciabile se provvista di idonea certificazione. Acquistare un piccolo esemplare di iguana può costare circa duecento euro, ma il prezzo varia a seconda delle specie e delle dimensioni. L’animale ora sarà condotto presso un centro specializzato nel recupero di animali esotici, dove riceverà le cure adeguate, mentre si tenterà di risalire al responsabile del reato, che rischia una denuncia penale per maltrattamento e abbandono di animali esotici.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

eBay

Come guadagnare online con i LEGO e le carte da gioco

Deceuninck

Nuova era delle finestre: con la ThermoFibra diventano 100% riciclabili

LCI

Come il giornale e la carta che butti diventano un nuovo materiale

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook