Beagle di Green Hill: 28 aprile, 3 anni dalla liberazione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Eravamo 2.639. Dovevamo finire de-vocalizzati, avvelenati, ustionati, accecati, affamati, mutilati, resi folli, congelati, decerebrati, sottoposti a scariche elettriche, infettati, anche con virus che normalmente non colpiscono gli animali. Il 65% senza anestesia e il 22% con anestesia solo parziale (FONTE).

Invece abbiamo trovato coccole e amore. Le gabbie sono solo un lontano ricordo. Qualcuno vi ha chiamato criminali. Per noi siete eroi.

Grazie a tutti voi che avete guardato oltre quel filo spinato.

28 aprile 2012, Green Hill, Montichiari (BS). Una delle più importanti liberazioni della storia dell’Italia. Le foto dei cuccioli passati oltre il filo spinato fecero il giro del mondo, rimanendo indelebili nella memoria.

b2ap3_thumbnail_vivi-sissi2.jpg

b2ap3_thumbnail_vivi-sissi3.jpg

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook