Orrore in Argentina: calciatore maltratta cane durante la partita (video shock)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Orrore in Argentina. Che il gioco del calcio possa trasformarsi in uno sport violento è oramai tristemente noto a tutti. Ma che la violenza inaudita che spesso viene dagli stadi possa scagliarsi anche contro gli animali è una triste novità. Una novità che porta il nome di Jose’ Jimenez, un giocatore della squadra Bella Vista che, in diretta video, se la prende con un povero cane inavvertitamente entrato in campo.

Le immagini, sconsigliate a un pubblico sensibile, lo hanno immortalato mentre afferra per il collo l’animale e lo lancia in aria, scaraventandolo contro le reti delle tribune. Jimenez viene subito aggredito dai giocatori della squadra avversaria e bersagliato da un lancio di oggetti in campo. Ha ricevuto un cartellino rosso ed è stato espulso. A seguire, le solite scuse di rito, con parole contrite e pentimento. Il Bella Vista lo tagliato dalla squadra.

Si tratta solo dell’ennesimo episodio di violenza, che segue l’uccisione di un tifoso, durante uno scontro tra ultrà e polizia nella partita Lanus-Estudiantes, a La Plata. Javier Jerez, 42 anni, è la 189a vittima nella storia del calcio argentino. Mi chiedo, è ancora da considerarsi uno sport quello che uccide e maltratta?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook