Emergenza ambientale in Liguria: si cercano volontari per salvare gli uccelli dal carburante

Purtroppo ancora nessuno ne parla, ma in Liguria è in corso una gravissima emergenza ambientale, che, tra l'altro, vede come sfortunati protagonisti molti pesci e numerosi germani reali ed altri volatili, a causa di uno sversamento sul rio Carenda, ad Albenga, in località Campochiesa.

Secondo quanto riporta IVG, nella notte qualcuno avrebbe tentato di rubare del combustibile dal deposito per uso agricolo della Opam Oils spa, ma durante la manomissione degli impianti una valvola si è rotta causando un pericolosissimo sversamento da un serbatoio da 40 mila litri. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, Arpal, Guardia Costiera e Forestale che hanno iniziato le lunghe operazioni di pompaggio del combustibile e la bonifica dell’area, che verrà portata a termina non prima di due mesi. L’emergenza ambientale ha investito subito la fauna ittica e gli uccelli, con numerosi animali rimasti impregnati di carburante, con particolare apprensione per le tartarughe Emys, le testuggini palustri rare e protette che popolano la zona.

 

Gli operatori dell’Enpa stanno soccorrendo gli animali, prontamente trasferiti al centro Enpa di Savona e sottoposti a una laboriosa azione di lavaggio per impedire l’avvelenamento, ma anche l’ ipotermia, visto che il carburante impedisce anche la protezione di grasso con il quale questi uccelli si spalmano il piumaggio per proteggersi dal freddo. “Un lavoro immane – mi spiega l’ingegnere Buzze dell'Enpa, che sta coordinando i lavori– che vede i nostri volontari affrontare l’emergenza da soli. Agli uccelli bisogna liberare subito le vie respiratorie, poi vanno tenuti al caldo e sottoposti al lavaggio”. Finora sono stati soccorsi una quarantina di uccelli, tra cui 35 germani reali e una gallinella d’acqua.

Purtroppo, però, come mi spiega il responsabile, lo sversamento sarebbe arrivato in mare e potrebbe aver colpito anche la fauna marina, compresi gli splendidi gabbiani che popolano la zona. Domani mattina i volontari effettueranno dei sopralluoghi lungo la costa, cercando di salvare quanti più animali possibile. Per questo chi vorrà dare una mano sarà benvenuto, basta recarsi a Savona presso la sede di via Cavour 48r, telefono 019 824735.

 

Per vedere altre foto clicca qui

 

 


Seguici su facebook: http://www.facebook.com/animalinstinctblog

Seguici su twitter: https://twitter.com/animal_isblog

 

Vota:
Luoghi per vegetariani e vegani a Roma: Ops cucina...
Stasera l'eclissi totale di sole. Per l'Europa in ...
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Venerdì, 21 Luglio 2017