Le città galleggianti autosufficienti: una nuova visione di città

b2ap3_thumbnail_Noahs-Ark-eVolo.jpg

Le città galleggianti autosufficienti, ecco la soluzione che i progettisti e i designer stanno sviluppando come risposta ai cambiamenti climatici globali e alle previsioni di grandi inondazioni e disastri naturali, per preservare la vita sulla terra.

Certo le proposte si basano tutte su scenari apocalittici da fine del mondo, in un pianeta totalmente devastato dalle furia della natura in cui l’uomo sarà costretto a rifugiarsi in spazi artificiali ed isolati per riuscire a sopravvivere.

Personalmente preferisco avere una visione più positiva, di un futuro in cui finalmente il genere umano sia riuscito a vincere la battaglia contro la sua avidità ed ignoranza e possa vivere in armonia con la natura. Ma visto che il futuro è incerto, sempre meglio preparasi e prendere in considerazione tutte le alternative.Ecco qui alcuni progetti selezionati di città galleggianti autosufficienti:

The Noah’s Ark project

Chiaramente ispirato alla storia del personaggio biblico di Noè, i designer serbi Aleksandar Joksimovic e Jelena Nikolic, hanno creato il Noah’s Ark project, città sostenibile galleggiante in grado di preservare la vita sulla terra in caso di enormi disastri naturali. Noah’s Ark project presenta una serie di anelli a schiera con torri sottomarine profonde che agiscono come gli alimentatori per aumentare la stabilità.

b2ap3_thumbnail_Noahs-Ark-eVolo-1.jpg

Il complesso sarebbe in grado di sostenere la vita grazie alla presenza di campi terrazzati in cui coltivare, raccogliere l’acqua piovana e generare energia attraverso le fonti naturali facilmente reperibili: sole, vento ed energia delle onde. Il progetto si sviluppa con una serie di arche collegate tra loro da gallerie subacquee collegate alla terra ferma. Tra gli altri comfort sono previste foreste, spiagge e una riserva naturale per gli animali.

Progetto Lilypad

b2ap3_thumbnail_The-Lilypad.jpg

Sempre sulla stessa linea il progetto Lilypad, disegnato da Vincent Callebaut, un modello di città completamente autosufficiente galleggiante che mira a fornire un riparo per i futuri profughi del cambiamento climatico. Progettato per apparire come una ninfea, è destinato ad essere una città a zero emissioni che galleggia nel mare. Ogni modulo Lilypad è stato progettato per ospitare circa 50.000 persone, con una laguna artificiale al centro e tre creste che creano un ambiente vario per i suoi abitanti.

b2ap3_thumbnail_Lilypad-floating.jpg

Ognuna di queste città galleggianti è progettata per poter essere posizionato vicino alle coste o in mare aperto, spinto dalle correnti oceaniche, a seconda delle necessità.

Progetto Sub-Biosphere2

b2ap3_thumbnail_self-sustainable-underwater-city.jpg

Sub-Biosphere2, creato dal designer londinese Phil Pauley, invece prevede una città per la vita subacquea. Pensato sempre come centro autosufficiente e galleggiante, Sub-Biosphere2 si compone di otto comunità in cui sono presenti altrettanti biomi (sistemi ambientali complessi), capace di accogliere 100 abitanti.

Il progetto prevede una rete sottomarina costituita da un bioma centrale circondato da otto biomi sferici periferici estesi per una larghezza di 340 metri, con un’altezza sopra il livello dell’acqua di 120 metri. Il supporto centrale controlla tutti i sistemi di vita all’interno della città: aria fresca, acqua, cibo, elettricità e pressione atmosferica. È prevista anche una banca dei semi per la coltivazione di colture idroponiche per fornire cibo per i suoi abitanti.

b2ap3_thumbnail_Sub-Biosphere2.jpg

Non ci rimane che scegliere, se diventare i nuovi cittadini di Noah’s Ark, Lilypad o Sub-Biosphere2, a voi la scelta………

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

corsi pagamento

seguici su facebook