Piperina: 8 benefici confermati dell’alcaloide che rende piccante il pepe nero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A tavola con gusto e benessere: la piperina, contenuta nel pepe, arricchisce i piatti di sapore e proprietà benefiche per l’organismo. E se la consumassimo ogni giorno?

Perché non aggiungere un po’ di pepe alla nostra vita? È buono e fa bene, grazie alla piperina, l’alcaloide in esso contenuto! A lei infatti si deve il sapore piccante del pepe nero e la sua azione benefica sull’organismo, dal momento che ne costituisce il principio attivo fondamentale. Ma cosa fa nello specifico?

Dal punto di vista scientifico, possiamo definire la piperina come un “alcaloide ad azione termogenica”: converte il cibo che mangiamo in energia. Ecco perché è la componente fondamentale di molti prodotti dimagranti che troviamo sul mercato. Ma i suoi “superpoteri” non finiscono qui.

Fin dall’antichità, infatti, la piperina viene utilizzata per contrastare i disordini metabolici, migliorare la digestione, depurare, tonificare e stimolare la produzione di enzimi. Buone anche le sue proprietà antiinfiammatorie nelle preparazioni topiche come creme e pomate.  La piperina ha molti effetti farmacologici e numerosi benefici per la salute, soprattutto contro le malattie croniche, come la riduzione dell’insulino-resistenza, gli effetti antinfiammatori e il miglioramento della steatosi epatica.

È inoltre un esaltatore nutrizionale: abbinata ad alcune sostanze, come la curcuma, ne migliora l’assorbimento perché consente un trasporto attivo dei nutrienti più efficace. Davvero fantastica, no?

Per questo sarebbe bene consumare un po’ di piperina ogni giorno, fino a 5 mg (tranne in caso di gastrite, ulcera, reflusso, emorroidi, ipertensione o durante la gravidanza). Sarà facile rendere più piccante la nostra cena o la nostra merenda dato che il pepe è una spezia molto versatile, adatta a preparazioni sia dolci che salate.

Possiamo macinarlo fresco e usarlo come condimento per secondi di carne e pesce, ma anche per dare più gusto alle verdure e ridurre il sale. Molti lo aggiungono nei dolci al cioccolato per un retrogusto pungente oppure nelle tisane insieme a mix di spezie indiane. 

Includere la giusta quantità di piperina nella dieta quotidiana, quindi, non è affatto difficile anche senza necessariamente assumere integratori di piperina.  I benefici che otterrà il nostro organismo saranno davvero tanti. Vediamo insieme quali!

Cosa succede quindi al corpo se consuma piperina ogni giorno?

Brucia più grassi

Diversi studi scientifici dimostrano che la piperina è utile contro l’obesità. Contribuisce infatti ad aumentare l’attività metabolica dell’organismo e a bruciare i grassi. Un aiuto in più da abbinare a uno stile di vita sano e sportivo. (Leggi anche Il pepe nero aiuta a bruciare i grassi. La conferma in uno studio indiano)

Assorbe meglio i nutrienti

La piperina migliora l’assorbimento dei nutrienti e la loro biodisponibilità. Associata alla curcuma, per esempio, migliora il trasporto attivo delle sostanze benefiche e la loro azione anti-cancerogena. In particolare, l’azione combinata delle due sostanze riuscirebbe a ostacolare la crescita e la formazione di metastasi nel tumore al seno, come riportato dalla Breast Cancer Research and Treatment. Questi studi, in via di sviluppo, aprono a nuove speranze nel trattamento dei tumori.

Migliora l’umore

La piperina è un vero e proprio antidepressivo naturale, perché stimola la produzione di endorfine e riequilibra la secrezione di serotonina, il neurotrasmettitore che regola il ciclo sonno/veglia, il tono dell’umore e il desiderio sessuale.

Invecchia più lentamente

La piperina previene l’invecchiamento. Grazie all’elevata quantità di antiossidanti, previene alcuni problemi legati al deterioramento cellulare. Riuscirebbe infatti a contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento, e a tenere sotto controllo il ricambio cellulare.

Migliora la digestione

Migliora la digestione. La piperina stimola i succhi gastrici, per questo le tisane a base di pepe non solo sono purificanti, ma anche ottime alleate dopo pasti abbondanti

Riduce i gas intestinali

Questo alcaloide è in grado di ridurre i gas intestinali. Oltre a migliorare la digestione, la piperina assorbe l’aria intestinale, agisce contro il gonfiore addominale e allevia i problemi legati al meteorismo.

Migliora il microbiota intestinale

Utilissima per disinfettare il cibo, la piperina svolge la sua azione purificante anche nell’intestino, evitando la proliferazione di flora batterica cattiva. Questa funzione è nota fin dall’antichità. Infatti nella medicina ayurvedica esistono molti preparati antibatterici a base di piper nigrum, la pianta da cui si ricava il pepe nero.

Aumenta il desiderio

Aumenta il desiderio sessuale. Più pepe sotto le lenzuola grazie al suo potere afrodisiaco! La piperina, infatti, agisce come vasodilatatore periferico nella zona lombosacrale. Ecco perché i cibi piccanti suscitano nel nostro organismo reazioni simili all’eccitazione sessuale e aumentano il desiderio.

Ti potrebbe interessare anche:

Diabete: questa spezia che usiamo ogni giorno riduce la glicemia e i picchi di glucosio nel sangue

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Un pizzico copywriter, un terzo Social Media Manager, traduttrice quanto basta. Mescolata con cura.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook