Cucciolo di cane salvato da una scimmia

L’inclusivo Kit per adattare i pupazzetti Lego e rappresentare gli atleti dei Giochi Paralimpici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In occasione dei Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 è nato un kit inclusivo per adattare i famosi mattoncini Lego agli atleti paralimpici. Questo comprende una serie di 20 pezzi che rappresentano le diverse disabilità e gli strumenti necessari ai vari sport.

I giocattoli rappresentano ormai quasi ogni cosa: persone, animali, natura, spazio, ecc. ma in pochi casi mostrano la disabilità nelle sue tante sfaccettature. Proprio in occasione dei Giochi Paralimpici, però, è nato uno speciale kit per rendere più inclusivo uno dei giochi più popolari al mondo: le costruzioni Lego. 

L’idea è nata ed è stata portata avanti dal Comitato Paralimpico canadese che ha presentato la nuova collezione di giocattoli intitolata Para Expansion Pack. La confezione, disponibile in 7 colori, comprende un totale di 20 pezzi: 11 rappresentano persone con disabilità e i restanti 9 corrispondono a sport paralimpici dove gli atleti hanno,  a seconda dei casi, protesi alle gambe, occhiali, bastoni per non vedenti o ancora una sedia a rotelle da basket.

Lego non sembra essere un partner ufficiale nell’operazione, ma i pezzi sono stati progettati per attaccarsi perfettamente alle mini figure già esistenti del marchio.

A disposizione di tutti vi sono i file 3D da scaricare gratuitamente online sul sito Paralympic.ca per poter stampare le parti da soli.

para expansion pac giochi paralimpici lego

@paralympic.ca

Fonte: Paralympic.ca 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook