Nokia 6310, 20 anni dopo il brand lo rimette in vendita (e ha anche Snake!)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Torna in vendita l'indimenticabile "mattone" della Nokia, vent'anni dopo il suo debutto - un vero e proprio mito della tecnologia

Torna in vendita l’indimenticabile “mattone” della Nokia, vent’anni dopo il suo debutto – un vero e proprio mito della tecnologia del passato recente

Nokia rimette in commercio l’iconico “mattone” (ovvero il Nokia 6310) per tutti i nostalgici e gli amanti del vintage, ma anche per chi vuole avere in tasca un cellulare semplice da usare, funzionale e lontano dalla schiavitù dei social network.

Il nuovo telefono si ispira moltissimo a quello che Nokia lanciò vent’anni fa, ma si adegua ai tempi che corrono con innovazioni tecnologiche che non dispiaceranno anche ai più affezionati: il display da 2,8 pollici diventa a colori, viene aggiunta una fotocamera (dalla qualità discutibile – solo 0,3 megapixel) e il telefono può avere accesso alla connessione WiFi e al Bluetooth; inoltre, presenta uno slot per contenere la memoria SD o, in alternativa, una seconda scheda SIM.

Il “nuovo” Nokia 6310 è disponibile in tre colori: nero, verde e giallo (@ Nokia)

Per il resto, inalterata la struttura robusta e resistente in policarbonato, i tasti “veri” da schiacciare, i menù ingranditi ad alta leggibilità, la radio e l’indimenticabile giochino Snake con cui trascorrere i tempi morti. Il telefono è disponibile in tre colori (Dark green, Black e Yellow) ed è in vendita, sul sito ufficiale e nei negozi di telefonia, al prezzo di 59 euro – una cifra nettamente inferiore a quella che in media si spende per l’acquisto di uno smartphone. 

Ma perché un telefono del genere, in un mondo in cui siamo perennemente connessi e sotto i riflettori grazie ai social network, dovrebbe avere successo? Certamente c’è il fascino retrò dell’oggetto di culto ormai desueto (vent’anni per la tecnologia rappresentano un abisso), ma forse c’è un motivo più profondo alla base di questa scelta di marketing: qualcuno potrebbe essersi stufato della vita virtuale a cui siamo ormai costretti e vorrebbe liberarsi della schiavitù dello smartphone, e questo apparecchietto potrebbe essere un buon modo per farlo. 

Oltre all’effetto detox che questo prodotto potrebbe avere sulla nostra dipendenza dalla tecnologia, c’è un altro punto a favore del brand Nokia, che negli ultimi anni sembra essere diventato sempre più attento all’etica (i pensi che il brand finlandese è stato inserito dall’ONU tra le aziende più etiche al mondo per il trattamento riservato ai suoi dipendenti, nei paesi occidentali come in quelli più poveri, dove vengono estratte le materie prime per i prodotti) e all’ambiente e attivo nel contrasto al cambiamento climatico – in un settore, quello della tecnologia, in cui i tassi di inquinamento sono tra i più alti, e dove prosegue senza sosta lo sfruttamento di materiali rari e preziosi (oro, argento, palladio, terre rare).

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Nokia

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook