Questi studenti hanno creato scarpe in grado di produrre energia elettrica e ricaricare gratis il cellulare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alcuni studenti brasiliani hanno creato delle scarpe in grado di produrre energia elettrica 100% pulita, con cui ricaricare persino il cellulare.

Gli studenti del comune di Santo Antônio de Jesus, nel Recôncavo Baiano, del Colégio Estadual Francisco da Conceição Menezes, hanno sviluppato un prototipo di scarpe chiamato EletroTênis, in grado di generare energia elettrica pulita mentre si cammina. Lo scopo? Ridurre l’uso di prese elettriche privilegiando l’energia a basso impatto ambientale.

A coordinare il lavoro, insieme al professor Davi Barreto, è stato il professore di fisica Oziel Silva, che ha spiegato che l’energia prodotta nei circuiti contenuti all’interno della scarpa è pulita al 100% e può ricaricare i dispositivi a LED e persino i cellulari utilizzando una porta USB o collegando un disco rigido portatile.

L’energia viene generata premendo i cuscinetti collegati alle scarpe durante la camminata e la cosa bella è che è assolutamente pulita, come ribadito dallo stesso professore:

Le principali forme di generazione di energia causano gravi impatti ambientali e sono costose. La potenza di ElectroTennis è che è pulita e può essere utilizzata in molti modi, incluso l’archiviazione per un uso successivo o per caricare immediatamente un telefono cellulare tramite USB.”

Il circuito funziona tramite un sistema di accoppiamenti piezoelettrici collegati alle scarpe, che generano energia quando vengono premuti.

A quanto pare il sistema è sicuro perché sono stati eseguiti dei test appositi e il circuito, come ha sottolineato Oziel Silva, è stato isolato nel nastro elettrico onde evitare cortocircuiti.

Il prototipo, a cui hanno lavorato gli studenti Cauan Sampaio, Gustavo Pereira, Luis Fernando, Matheus Cabral e Zidane Victor, è stato selezionato per partecipare alla Fiera scientifica di Porto Alegre.

Complimenti a questi studenti che hanno avuto un’idea a dir poco brillante. Speriamo che il prototipo si evolva ulteriormente per poter essere, un giorno, disponibile per tutti noi.

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: Fapesb

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook