Le stampanti a serbatoio di inchiostro consumano meno di altri modelli. Lo studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le stampanti a getto d’inchiostro hanno una brutta "reputazione", ovvero di essere costose nel tempo. Ma è sempre vero? Sì per i modelli dotati di cartucce. Ma non è così per quelli a serbatoio, che mostrano un costo a pagina più basso e che consumano meno energia.

Le stampanti a inchiostro hanno una brutta fama, ma non è del tutto meritata: i modelli a serbatoio infatti si sono dimostrati più economici a conti fatti, consumando meno energia e meno inchiostro per pagina. Lo dimostra un’indagine condotta dalla rivista 60millions de Consommateurs.

Gli ingegneri della nota rivista di consumatori francese, in particolare, hanno confrontato il prezzo per millilitro di questi inchiostri con altri liquidi e hanno notato che, per esempio, il prezzo dell’inchiostro per Epson Expression Home (€ 3,37 per millilitro) o per HP Deskjet (€ 5,75) è molto più alto di quello del carburante SP98 (€ 0,002) o dello champagne (€ 0,06). Solo il profumo Chanel n°5 (7,67€) è più caro.

Il prezzo di acquisto viene ammortizzato se si stampa molto, ma comunque le comuni stampanti a inchiostro sono effettivamente molto costose in termini di consumi.

Con le stampanti a serbatoio la situazione cambia.

I serbatoi vengono infatti riempiti da un contenitore di ricarica e quindi non è più necessario cambiare cartucce e testine di stampa, abbattendo così il costo dell’inchiostro ed evitando ulteriore produzione di rifiuti.

Leggi anche: Perché stampanti e cartucce sono il simbolo dell’obsolescenza programmata (e cosa non sta facendo l’Ue)

I nostri test hanno dimostrato che il costo per pagina più basso è per le stampanti a serbatoio. E di gran lunga! – spiega la rivista – Da 0,03€ per 10 pagine, rispetto a circa 0,42€ per quelle laser (tranne HP Neverstop a 0,07€) e da 0,99€ a 1,87€ per i modelli a cartuccia. E per 3.000 pagine è ancora meglio: 10,12 € per HP Smart Tank, contro 562,08 € per Epson Expression Home, ovvero quasi 60 volte più costoso!

Le stampanti di per sè hanno un prezzo di acquisto elevato come quello di una stampante laser, in media quasi 300 € ma, utilizzate regolarmente, questo costo si ammortizza velocemente.

Secondo i calcoli (compreso il prezzo di acquisto), le stampanti per serbatoi generalmente costano meno a partire da 1.500 stampe, raggiunte in un anno al ritmo di 28 stampe a settimana o in quattro anni al ritmo di 7 a settimana.

E non finisce qui. Sebbene infatti siano più lente, le stampanti a serbatoio superano anche le laser allo stesso prezzo sotto diversi aspetti. Offrono infatti stampe a colori e non richiedono preriscaldamento: per questo si avviano più rapidamente e consumano meno energia.

Prima di spaventarci dei prezzi, quindi, è necessario prendere in considerazione tanti aspetti. Il che potrebbe regalarci qualche sorpresa.

Fonte: 60millions de Consommateurs

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook