Qualche ora fa il 99% della popolazione mondiale viveva alla luce del Sole: era davvero così?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

“Abbiamo tutti la stessa Luna” recita un detto romantico, ma qualche ora fa girava in rete l'affermazione secondo cui l'8 luglio alle 13.15 ora italiana, il 99% della popolazione mondiale aveva anche lo stesso Sole (ovvero si trovava alla luce). In realtà non era esattamente vero, ecco perché

Integratori 100% naturali

8 luglio 13:15: il 99% della popolazione mondiale è alla luce del Sole, indipendentemente dalla posizione geografica e quindi dal fuso. Idea affascinante pensare che in un momento tutti possiamo vedere contemporaneamente il Sole, ma quest’affermazione è più romantica che reale.

Infatti una discreta percentuale di questo 99% in realtà percepisce il buio anche se il Sole è tecnicamente sopra l’orizzonte, ricevendo solo luce solare indiretta. Lo spiega Timeanddate, facendo un’analisi, dati alla mano, della geografia del nostro pianeta in relazione alla distribuzione della popolazione.

Il 99% della popolazione mondiale che poche ore fa doveva essere alla luce del Sole esclude innanzitutto solo l’Oceania, alcune piccole parti del sud-est asiatico e l’Antartide, effettivamente e tecnicamente al buio e quindi si parla di 7,7 miliardi di persone.

Combinando i dati di data e ora del Sole con i dati sulla popolazione del 2022 del Center for International Earth Science Information Network della Columbia University, Timeanddate ha effettivamente scoperto che l’8 luglio alle 13:15 ora italiana era notte per poco meno di 80 milioni di persone. Quindi 7,7 miliardi di persone, circa il 99% di noi, era effettivamente sul lato del pianeta illuminato dal Sole.

Ma in realtà – ed è questo l’”intoppo” – “solo” 6,4 miliardi di loro erano davvero esposti alla luce del giorno mentre più di 1,2 miliardi di persone erano al crepuscolo, ricevendo quindi solo luce solare indiretta e percependo, di fatto, comunque il buio.

Ed è ancora più vero per quelle persone che a quell’ora erano sul finire del crepuscolo serale, ovvero in quello che si chiama ‘crepuscolo astronomico’. Si parla in questo caso di 256,8 milioni di persone, circa il 3% della popolazione, tutti di certo convinti di essere proprio al buio.

8 luglio 2022 popolazione mondiale alla luce del sole

@Timeanddate

Qui il Sole è 12-18 gradi sotto l’orizzonte – spiega Timeanddate – Sotto quell’angolo, la luce solare indiretta diventa così sottile che di solito è indistinguibile ad occhio nudo

Ma anche agli altri che erano “solo” al crepuscolo propriamente detto non è andata proprio bene, in modo particolare per i residenti nelle aree urbane dove l’inquinamento luminoso prevale decisamente sulla tenue luce solare indiretta.

Togliendo quindi tutte le persone nella zona del crepuscolo astronomico e metà della popolazione che viveva il crepuscolo nautico – conclude Timeanddate – otteniamo 7204,9 milioni di persone, ovvero circa il 93% della popolazione mondiale

Ok, comunque una percentuale molto alta, ma forse meno romantica della quasi totalità.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Timeanddate

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook