Occhi al cielo per ammirare le Orionidi! Stasera il picco delle stelle cadenti più belle d’autunno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Prepariamo i desideri per l'arrivo delle Orionidi! Lo splendido sciame d'autunno raggiungerà il picco nella notte tra il 21 e il 22 ottobre, con una Luna quasi assente.

Fine settimana all’insegna dei desideri: in questo periodo arrivano infatti le meteore Orionidi, con il picco la notte tra il 21 e il 22 ottobre. Quest’anno saranno particolarmente visibili a causa del limitatissimo disturbo lunare (il nostro satellite sarà luminoso per meno del 20%).

Le Orionidi sono originate dalla cometa Halley: quella che osserveremo sarà vera “polvere di stelle”, ovvero i detriti lasciati dalla cometa durante il suo passaggio. Quest’ultima sarà di nuovo visibile solo nel 2061. Possiamo osservare lo sciame per lo stesso motivo ogni anno, quando l’orbita terrestre incontra la scia di polveri lasciata dalla cometa.

Le meteore sono in realtà attive tra il 2 ottobre e il 15 novembre, ma è nella seconda metà di questo mese che la Terra nel suo moto incontra zone più o meno dense di frammenti, regalandoci una frequenza sempre superiore alle 20-30 meteore/h.

Il picco, quest’anno, sarà la notte tra il 21 e il 22 ottobre, con la maggior parte delle stelle cadenti visibili soprattutto dopo mezzanotte, quando il radiante (il punto da cui hanno origine) sarà più alto sull’orizzonte orientale (nella mappa il cielo del 22 ottobre 2022 alle 0.30 circa).

orionidi meteore 22 ottobre 2022

©Stellarium

Il loro nome deriva proprio dal radiante, che si trova in una regione a Nord della seconda stella più luminosa della costellazione di Orione, particolarmente famosa anche perché formata da circa 130 stelle visibili a occhio nudo ed identificabile dall’allineamento di tre stelle che formano la cosiddetta Cintura di Orione.

Si tratta di uno degli sciami più importanti dell’autunno, con meteore giallo-verdi che corrono in cielo alla velocità di 66 km/s e quest’anno particolarmente visibile a causa del limitato disturbo lunare.

Da non perdere!

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: UAI / UAI meteore

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook