Asteroide grande come uno stadio sta per “salutarci” (in compagnia di altri 4)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

5 asteroidi in arrivo: tra il 22 e il 23 febbraio si avvicineranno alla Terra 5 “sassi celesti” e tra questi uno sfreccia a 25.1 km/s

Ecco il carrello smart per la spesa

5 asteroidi in arrivo: tra il 22 e il 23 febbraio si avvicineranno alla Terra 5 “sassi celesti” e tra questi uno sfreccia a 25.1 chilometri al secondo, ovvero a oltre 90mila chilometri orari, e ha le dimensioni di uno stadio. Nessun pericolo, anzi, per quest’ultimo è previsto uno spettacolo in diretta streaming.

In totale, tre asteroidi ci “faranno visita” il prossimo 22 febbraio, mentre due nella mattinata del giorno successivo, il 23.

Eccoli:

  • 2022 BA6, dal diametro stimato di 18 metri (paragonabile ad una casa), si avvicinerà il 22 febbraio alle 14.48 fino a 3.050.000 km da noi (circa 7,9 volte la distanza Terra – Luna)
  • 2022 CC2, dal diametro stimato di 43 metri (paragonabile ad aeroplano), si avvicinerà il 22 febbraio alle  03.12 fino a 4.550.000 km da noi (circa 11,8 volte la distanza Terra – Luna)
  • 1999 VF22, dal diametro di 244 metri (paragonabile uno stadio), si avvicinerà il 22 febbraio alle 08.54 fino a 5.370.000 km da noi (circa 13,9 volte la distanza Terra – Luna)
  • 2022 CK7, dal diametro stimato di 37 metri (paragonabile ad aeroplano) si avvicinerà il 23 febbraio alle 07.30 fino a 4.670.000 km da noi (circa 12,1 volte la distanza Terra – Luna)
  • 2022 BS6, dal diametro stimato di 43 metri (paragonabile ad aeroplano), si avvicinerà il 23 febbraio alle 11.40 fino a 5.170.000 km da noi (circa 13,5 volte la distanza Terra – Luna)
asteroidi 22 e 23 febbraio 2022

©Nasa

Nessun pericolo per noi. Infatti l’unico potenzialmente pericoloso, sulla base della definizione della Nasa, è 1999 VF22 che si avvicina a meno di 7,5 milioni di chilometri (19,5 volte la distanza dalla Luna) e con un diametro maggiore di 150 metri.

asteroidi 22 e 23 febbraio 2022

©Esa

Ma gli esperti hanno già rassicurato sulla sua traiettoria, che non colpirà il nostro Pianeta. Anzi, non solo non è un pericolo, ma sarà uno spettacolo che potrà essere osservato in streaming, grazie alla diretta del Virtual Telescope che inizierà il 22 febbraio all’1.00 ora italiana.

Tutti pronti?

Fonti: Nasa / Esa / Virtual Telescope

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook