Decifrato un antichissimo anatema contro i pidocchi su un pettine d’avorio dell’età del Bronzo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un pettine in avorio risalente alla tarda età del Bronzo e portato alla luce nel 2017 presenta una antichissima iscrizione contro i pidocchi. I suoi caratteri cananei sono stati decifrati non molto tempo fa dai ricercatori. Si tratterebbe di un anatema contro i pidocchi volti a debellarli

“Possa questo pettine eliminare i pidocchi dei capelli e della barba” così recita l’iscrizione su un pettine d’avorio risalente all’età del Bronzo e ritrovato nel 2017 durante una campagna di scavo a Lachis, antichissima città cananea a sud di Israele.

Si tratta di un anatema contro i pidocchi scritto in caratteri cananei, alfabeto inventato circa 3.800 anni fa e uno dei sottogruppi delle lingue semitiche a cui appartengono anche il fenicio e l’ebraico. A rivelarlo uno studio pubblicato sulla rivista Jerusalem Journal of Archaeology.

Da non molto i ricercatori hanno decifrato l’iscrizione. Come i primissimi sistemi di scrittura anche il dialetto cananeo fa affidamento a segni differenti per rappresentare sillabe o parole. L’iscrizione del pettine è infatti costituita da 17 segni che formano 7 parole.

caratteri cananei

@ Jerusalem Journal of Archaeology

caratteri pettine

@Jerusalem Journal of Archaeology

Il pettine, che misura solamente 3,5 cm, presenta naturalmente i segni del tempo. Mancano alcuni denti, ma osservandolo accuratamente è possibile intuire che un tempo ne presentava 6 larghi e 14 più stretti per rimuovere anche le uova dei pidocchi. Non è stato facile determinare una datazione precisa, ma gli esperti suggeriscono che possa risalire al 1700 a.C. quindi alla tarda età del Bronzo.

pettine

@Dafna Gazit, Israel Antiquities Authority – Jesuralem Journal of Archaeology

Il pettine sarà appartenuto a qualche famiglia agiata essendo in avorio, un lusso già per quell’epoca. La maggior parte dei pettini era realizzata infatti in legno, ma questo sarà giunto da lontano. Il fatto che fosse con ogni probabilità di qualche nobile ci fa capire quanto i pidocchi non risparmiassero nessuno, una piaga per ricchi e poveri.

L’iscrizione è molto umana. Hai un pettine e sul pettine il desiderio di distruggere i pidocchi sui capelli e sulla barba. Al giorno d’oggi abbiamo tutti questi spray, medicine e trattamenti moderni. In passato non li avevano, ha detto il professor Yosef Garfinkel, archeologo dell’Università Ebraica di Gerusalemme e autore dello studio.

Fonte: Jerusalem Journal of Archaeology

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook