Colesterolo: questa popolare erba usata come spezia riduce il colesterolo e gli infarti (e non è la cannella)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Questa pianta di uso comune ha moltissime proprietà benefiche, tra cui la capacità di abbassare il colesterolo e i trigliceridi nel sangue. Scopri qual è questa pianta miracolosa.

Nell’officina della natura ci sono tantissimi rimedi contro il colesterolo, ma questa spezia è in grado di combattere il colesterolo e trigliceridi, dando anche una piacevole piccantezza ai tuoi piatti.

Scegliere con attenzione gli alimenti della nostra dieta fa la differenza tra uno stile di vita sano e attivo e uno che invece, a lungo andare, porta moltissimi problemi. Se alcuni cibi possono essere più complicati da reperire, magari alcune piante non crescono in determinate stagioni o regioni del mondo, le spezie sono un’eccezione molto utile.

Infatti, le spezie sono molto più semplici da trasportare su grandi distanze e possono essere utilizzate con una certa libertà in cucina per dare quel quid in più ai vostri piatti, o semplicemente giocare un po’ con i sapori e scoprire una nuova sfumatura.

Unire salute e gusto non è facile, ma usando le spezie giuste potrai goderti anche i piatti più salutari della dieta mediterranea e variare il gusto, così da non stufarti o rinunciare a una dieta equilibrata per il sapore.

Se ad esempio hai un problema con il colesterolo perché mangi troppi alimenti grassi, puoi iniziare a cambiare le tue abitudini alimentari integrando delle spezie. Tra le migliori per evitare che i livelli di colesterolo e dei trigliceridi ci sono:

  • Cannella – che si rivela utilissima anche per chi soffre di diabete
  • Peperoncini piccanti – che possono migliorare anche la digestione, la circolazione sanguina e avere effetti anti-cancerogeni, anti ossidanti e analgesici.
  • Aglio – utile anche per aiutare a mantenere sani polmoni e stomaco
  • Zenzero – in grado di curare raffreddori, mal di testa, infiammazioni, e aiutare con il cancro e con il diabete di tipo 2

Ma quella che ti stupirà per i suoi effetti contro il colesterolo e i trigliceridi è il coriandolo. Questa pianta originaria del Mediterraneo può abbassare di molto i livelli dei grassi insaturi e alzare la presenza dei grassi saturi, migliorando la salute del cuore su tutta la linea.

Come posso abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi usando il coriandolo?

Il coriandolo è pianta molto versatile in cucina. Anche se è nativa del Mediterraneo, nella nostra dieta non viene impiegata molto, ma è stata adottata dalle cucine asiatiche come la tradizione cinese, indiana, coreana e giapponese. Una delle sue attrattive maggiori è la versatilità, anche perché della pianta arriviamo ad utilizzare due parti in cucina: le foglie e i frutti, che vengono spesso confusi con i semi. Per cui, se scegliete di usare del coriandolo in polvere, sappiate che di solito vengono impiegati i frutti. Ma quali sono le differenze di uso di queste due parti?

  • le foglie di coriandolo vengono usate per arricchire minestre di verdure, zuppe di legumi, soffritti e stufati
  • i frutti, in polvere, sono parte della base aromatica di moltissimi curry sia indiani che cinesi, ottimi per dare sapore a tantissimi piatti diversi

Ma come fa di preciso il coriandolo ad aiutare il corpo a smaltire il colesterolo?

Da studi effettuati sugli utilizzi del coriandolo è emerso come abbia delle funzioni anti ossidanti, che prevengono attivamente la formazione e l’accumulo di grassi insaturi e trigliceridi, oltre a prevenire la formazione di placche nelle arterie. Questa pianta miracolosa originaria del mediterraneo riesce a ridurre i danni causati dall’ossidazione e dalle infiammazioni, oltre che alterare il profilo dei lipidi nel corpo, favorendo la formazioni dei grassi saturi.

Altri effetti positivi del coriandolo sulla salute includono:

  • Antispasmodico
  • Digestivo
  • Antibiotico naturale
  • Combatte l’inappetenza
  • Stimola il sistema nervoso
  • Tonico contro la stanchezza
  • Ricco di vitamine, sali minerali e fibre

Inoltre, il coriandolo è una pianta in grado di eliminare alcuni metalli pesanti dal sangue, come il mercurio, e aiutare il corpo ad eliminarli. Con tutte queste caratteristiche, è evidente come il coriandolo sia un super food da dover integrare nelle diete di tutto il mondo, specie se hai problemi con il colesterolo e soffri delle relative complicazioni cardiovascolari.

Migliorare la salute del cuore passa per molti aspetti. Avere una dieta sana è solo uno dei passi importanti, ma dovrai:

  • fare attività fisica
  • eliminare il fumo e l’alcool
  • evitare una vita sedentaria

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando in Letterature e Culture Comparate all'Università dell'Orientale di Napoli. Si occupa di letteratura, sport, cucina e ambiente, collaborando anche con una nota rivista letteraria partenopea.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook