Vuoi dormire meglio? Questo consiglio sembra funzionare per (quasi) tutti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se non riesci a dormire bene e le hai già provate (quasi) tutte, hai ancora una possibilità: prova a mettere in pratica questo consiglio

Hai difficoltà ad addormentarti? Ti svegli spesso durante la notte? Dormi male e ti svegli sentendoti non riposato? Potresti risolvere tutto cominciando a mettere in pratica costantemente questo consiglio che a quanto pare funziona davvero.

Dormire bene è uno degli ingredienti per una vita sana, lunga e felice. Può influire sul tuo peso corporeo, e quando vai a dormire può determinare come gestisci il resto della tua giornata. Se stai avendo problemi a dormire, una soluzione molto pratica è l’esercizio fisico. (Leggi anche: perché dormire influisce anche sul peso corporeo)

Nel 2015 è stata condotta una meta-analisi (quindi un confronto dei risultati di più ricerche) per indagare i benefici dell’attività fisica per chi soffre di insonnia, o riposa male. Da questa meta-analisi è emerso chiaramente come chi svolge attività fisica in generale dorme meglio, ma ci sono diversi fattori che possono incrementare questo risultato.

Anche se pare che tutte le forme di sport migliorino la qualità del sonno, fare almeno 30 minuti di esercizio aerobico (quindi senza andare in deficit di ossigeno) può dare i primi risultati. Però, svolgere attività fisica almeno 3 volte la settimana migliora di molto i vantaggi. Ovviamente, se non hai la possibilità di allenarti spesso, puoi comunque beneficiare da una sessione sporadica a settimana. Basterà anche solo camminare a passo svelto, fare jogging oppure andare in bicicletta per 30 minuti.

Anche sport di resistenza – come il bodybuilding – hanno degli effetti positivi sulla qualità del sonno, ma ci sono meno dati a riguardo e quindi non si può tracciare una corrispondenza causa-effetto così netta come con gli esercizi aerobici.

Ma perché l’esercizio fisico aiuta a dormire?

La verità è che una risposta univoca non è ancora arrivata, la ricerca scientifica non ha ancora trovato una correlazione diretta, ma ci sono varie teorie.

La prima è legata ad una sostanza, la melatonina, che il nostro corpo rilascia quando siamo stanchi e che provoca quella dolce sensazione che è arrivato il momento di mettersi a letto. L’esercizio fisico porterebbe il nostro corpo a rilasciare prima la melatonina, facendoci addormentare più facilmente.

Un’altra spiegazione è legata ad un cambio di temperatura interno. Non è un mistero che quando facciamo sport il corpo si surriscalda; ma una volta terminato l’esercizio, il nostro corpo ritorna ad una temperatura più stabile. Questo cambio di temperatura ci rende più semplice addormentarci.

Infine, fare esercizio fisico rilascia ossitocina, un ormone collegato al nostro buon umore. Scaricando la tensione fisica e migliorando il nostro stato d’animo, lo sport ci aiuta  a dormire meglio. Inoltre, l’ossitocina riduce i sintomi di ansia e depressione, due patologie famose per peggiorare la qualità e la capacità di dormire.

Ora che sai quanto è utile fare sport per dormire, non ti resta che allacciare le scarpette e iniziare ad allenarti con costanza. Ricorda, una routine regolare è il metodo migliore per dormire tanto e svegliarti riposato.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando in Letterature e Culture Comparate all'Università dell'Orientale di Napoli. Si occupa di letteratura, sport, cucina e ambiente, collaborando anche con una nota rivista letteraria partenopea.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook