Si chiama “Sujud” e significa ringraziamento: il Marocco si inginocchia davanti ai tifosi (e ora lotta per il terzo posto)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo la sconfitta in semifinale, i giocatori del Marocco hanno comunque fatto un ringraziamento a Dio, il Sujud, inginocchiandosi in direzione dei tifosi che tanto li hanno sostenuti in questo mondiale che per la squadra africana è stato davvero strepitoso

I mondiali in Qatar saranno sicuramente ricordati per le straordinarie prestazioni del Marocco, arrivato ad un passo dalla finale. Tutti saprete infatti che mercoledì scorso è stato battuto dalla Francia in semifinale ma anche in quell’occasione ha saputo farsi notare per la sua sportività e per un gesto particolare eseguito dopo (e nonostante) la sconfitta.

Di che si tratta? Alla fine della partita, come avevano fatto già altre volte, i giocatori del Marocco si sono inginocchiati per eseguire il gesto del Sujud davanti ai tifosi. Questa volta, purtroppo, dopo una sconfitta e non dopo una vittoria sofferta, come negli altri casi.

Questa azione si pratica per esprimere gratitudine a Dio (Sujud significa proprio Ringraziamento) in seguito ad una vittoria o comunque ad un risultato inaspettato. Gli Islamici la praticano su insegnamento del profeta Maometto che eseguiva il Sujud come omaggio ad Allah in seguito all’arrivo di una buona notizia.

Proprio come il loro profeta, inginocchiati al centro del campo in direzione dei tifosi, i giocatori del Marocco hanno ringraziato Dio, omaggiando allo stesso tempo anche i tantissimi sostenitori (e non solo marocchini) che li hanno aiutati in quella che sarà comunque ricordata con un’impresa storica di un paese africano ai mondiali.

Un’ultima grande lezione di questa squadra capace di ringraziare anche per una sconfitta che, considerando tutto, è pur sempre una vittoria e gli fa davvero onore.

Il sogno del Marocco ai mondiali 2022 si è concluso, in ogni caso, con una grande vittoria e, anche se non hanno ottenuto la coppa a cui tutte le squadre aspirano, possono ancora competere per il terzo posto che sarebbe comunque un grandissimo risultato.

Sabato alle 16 è in programma la partita contro la Croazia che, avendo perso con l’Argentina, si ritrova ora a lottare per il terzo posto affrontando nuovamente il Marocco (che l’ha superata nel primo girone).

Niente contro la Croazia ma ancora una volta: forza Marocco!

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook