Sai quanti minuti di attività fisica al giorno bastano per ridurre il rischio di morte prematura? Sono davvero pochi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una recente ricerca ha rivelato che l’intensità dell’esercizio, e non la durata, è ciò che influisce sul nostro benessere e la nostra salute fisica e anche 2 minuti di attività intensa possono proteggerci dal rischio di malattie

Mangiare sano e fare esercizio fisico è fondamentale per una vita in salute, e una nuova ricerca ha rivelato che un’attività di soli 2 minuti, eseguita regolarmente, potrebbe allungarti la vita.

Lo studio, che è stato pubblicato sull’European Heart Journal, ha scoperto che brevi periodi di esercizio fatto per circa 15 minuti a settimana possono essere efficaci.

Il dott. Matthew Ahmadi dell’Università di Sydney ha dichiarato che:

I risultati indicano che accumulare un’attività vigorosa in brevi periodi durante la settimana può aiutarci a vivere più a lungo. Dato che la mancanza di tempo è l’ostacolo più comunemente segnalato all’attività fisica regolare, accumulare piccole quantità sporadicamente durante il giorno, può essere un’opzione particolarmente allettante per le persone molto impegnate.

La ricerca getta ulteriore luce su come l’intensità dell’esercizio, piuttosto che la durata, sia più importante quando si tratta di salute cardiovascolare.

Leggi anche: Attività fisica per superare i traumi: così 10 minuti al giorno di questi esercizi cardio aiutano a ridurre i sintomi di PTSD

Lo studio

I ricercatori hanno esaminato gli adulti di età compresa tra 40 e 69 anni, utilizzando i dati della Biobanca del Regno Unito.

Misurando il movimento e concentrandosi su attività sporadiche, i partecipanti sono stati monitorati utilizzando tracker da polso.

I ricercatori hanno notato che il rischio di sviluppare malattie con l’avanzare dell’età è stato ridotto grazie proprio a brevi sessioni di attività vigorosa.

Anche il rischio di malattie cardiovascolari e di cancro sono stati ridotti.

I ricercatori hanno sottolineato che se il rischio di morire per una persona inattiva è del 4% entro cinque anni, tale rischio può essere dimezzato al 2% svolgendo meno di 10 minuti di attività vigorosa settimanale; mentre è sceso all’1% con 60 minuti o più di sport.

Rispetto a soli due minuti di attività vigorosa a settimana, 15 minuti sono stati associati a un rischio di morte inferiore del 18% e una probabilità inferiore del 15% di malattie cardiovascolari, mentre 12 minuti sono stati associati a un rischio ridotto di cancro del 17%.

È stato anche riscontrato che allenamenti intensi, indipendentemente dalla durata, hanno un impatto positivo sulla pressione sanguigna, sulla sensibilità all’insulina, sulla massa muscolare e sulla composizione corporea.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube 

Fonte: European Heart Journal

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook