Il volley salva il mare: reti da pallavolo ricavate da quelle abbandonate dai pescatori

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

DHL Express Italy e la Federazione Italiana Pallavolo hanno avviato un’importante missione di recupero dell’ecosistema marino, 'Linea Gialla'

Ecco il carrello smart per la spesa

DHL Express Italy e la Federazione Italiana Pallavolo hanno avviato un’importante missione di recupero dell’ecosistema marino, con lo smaltimento di reti da pesca e altri rifiuti in mare.

DHL, leader nel trasporto espresso internazionale, ha dato avvio a una campagna di salvaguardia degli ecosistemi marini italiani. Il progetto, realizzato in collaborazione con la federazione Italiana Pallavolo, si chiama Linea Gialla e si sviluppa in diverse aree costiere del nostro paese con azioni specifiche e diversificate per le varie esigenze territoriali.

Si parte dalle acque della Sicilia, dove sono state recuperate lunghe reti da pesca abbandonate nei fondali marini (per una lunghezza totale di oltre 3.000 metri): ricordiamo che le reti da pesca sono fra i rifiuti marini più diffusi e più pericolosi, perché imprigionano piante, coralli, tartarughe e pesci, ferendoli spesso anche in modo mortale.

Linea Gialla’ è un percorso, un viaggio che racconterà, attraverso varie tappe, il nostro impegno per un mondo migliore, più sostenibile, in linea con la strategia del gruppo e gli obiettivi fissati per il 2030 e il 2050 –– ha spiegato Nazzarena Franco, CEO di DHL Express Italy. – Si tratta di azioni concrete che metteremo in campo per lasciare la nostra impronta gialla sul territorio nazionale. Desideriamo creare consapevolezza nell’essere esempio di un approccio sostenibile al mercato nel soddisfare le necessità dei clienti, con il minimo impatto sull’ambiente.

Il brand DHL, infatti, non ha come unico scopo la salvaguardia dei nostri mari, ma intende raggiungere – nei prossimi anni – una serie di obiettivi ambiziosi a tutela dell’ambiente e della sostenibilità. Fra questi, un piano di investimenti per i prossimi 10 anni di 7 miliardi di euro per la riduzione delle emissioni di C02 a livello globale, l’elettrificazione dei suoi veicoli con l’obiettivo, a livello globale ed entro il 2030, di avere il 60% dei veicoli di consegna interamente alimentati da combustibili sostenibili; la costruzione delle nuove sedi impostata su un approccio orientato alla sostenibilità ambientale, e sicurezza e benessere dei propri dipendenti, in linea con le più recenti linee guida del Gruppo.

Sono davvero felice di promuovere attraverso Linea Gialla la tutela del pianeta e tematiche ecologiche, perché ognuno di noi può fare qualcosa per migliorare la vita del nostro Pianeta – afferma invece Giuseppe Manfredi, Presidente federale FIPAV. – Si parte dai piccoli gesti e da azioni concrete e sono altrettanto orgoglioso che le nostre Squadre Nazionali abbiano sulla maglia il nome di un’azienda che crede e lavora per la sostenibilità a 360, perché la sostenibilità è il futuro di ciascuno di noi.

Fonte: Ministero della Difesa / Federazione Italiana Pallavolo

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook