Questi scienziati brasiliani hanno capito esattamente come l’esercizio fisico brucia il grasso muscolare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una nuova ricerca ha dimostrato come l’esercizio fisico costante nel tempo sia in grado di bruciare il grasso corporeo, favorendo così la perdita di peso e scongiurando il rischio di malattie croniche e obesità

Un articolo pubblicato su Science Advances ha dimostrato l’esistenza di un circuito neuromuscolare che collega la combustione del grasso muscolare all’azione di una proteina nel cervello.

I risultati, ottenuti in Brasile dai ricercatori dell’Università Statale di Campinas (UNICAMP) e dell’Università di San Paolo (USP), contribuiscono a una comprensione più profonda di come l’esercizio fisico regolare aiuti la perdita di peso.

I ricercatori hanno affermato che:

Ci siamo proposti di studiare l’azione di una proteina chiamata interleuchina 6 [IL-6], che è una citochina pro-infiammatoria che svolge diverse funzioni, incluso durante l’esercizio. In questo caso, la funzione è bruciare il grasso muscolare.

Il gruppo aveva già osservato che l’ossidazione del grasso muscolare iniziava immediatamente nelle gambe quando la proteina veniva iniettata direttamente nel cervello.

Leggi anche: Bonus attività fisica: il MODELLO da scaricare e le istruzioni per fare domanda (c’è solo un mese di tempo dal 15 febbraio)

Lo studio

I ricercatori hanno analizzato i risultati per scoprire se esisteva un circuito neurale che collegava la produzione di IL-6 nell’ipotalamo alla rottura del grasso muscolare.

Precedenti studi avevano già dimostrato che una parte specifica dell’ipotalamo (il nucleo ventromediale), potrebbe alterare il metabolismo muscolare quando stimolata.

Rilevando la presenza dei recettori IL-6 in questa regione del cervello, i ricercatori brasiliani hanno formulato l’ipotesi che la proteina prodotta potrebbe attivare un circuito neuromuscolare, che favorisce la combustione del grasso muscolare.

Sono stati eseguiti diversi esperimenti per dimostrare l’esistenza di questo circuito, e hanno mostrato come il grasso muscolare veniva metabolizzato grazie alla connessione nervosa tra ipotalamo e muscolo.

Quindi, i ricercatori hanno dimostrato che l’esercizio fisico non solo produce IL-6 nel muscolo scheletrico, ma aumenta anche la quantità di IL-6 nell’ipotalamo.

È probabile, inoltre, che gli effetti durino molto più a lungo della durata dell’esercizio stesso, e questo sottolinea l’importanza dell’attività fisica per scongiurare condizioni croniche di salute e obesità.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube 

Fonte: ScienceAdvances

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook