Niente gara di sciabola per Bebe Vio alle Paralimpiadi. Ma la campionessa non perde il sorriso, che esempio!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bebe Vio non parteciperà alla gara di sciabola alle Parolimpiadi di Tokyo, ma annuncia che la missione è solo rimandata.

La campionessa Bebe Vio, una delle atlete italiane più attese alle Paralimpiadi di Tokyo, non parteciperà alla gara di sciabola. La 24enne veneta, portabandiera dell’Italia insieme al nuotatore Federico Morlacchi, avrebbe dovuto presentarsi oggi in pedana per le le qualificazioni sciabola individuale femminile Categoria B con Rosanna Pasquino. Ma attraverso un video pubblicato sui suoi canali social ha annunciato che non potrà esserci, senza però perdere il suo contagioso sorriso e l’entusiasmo. 

Purtroppo niente gara di sciabola –spiega – Questa volta va così. Spero di potervi dare spiegazioni dopo le gare. Grazie a tutti quelli che hanno creduto in me ed in questa missione non impossibile ma solo rimandata.

Dopo aver ringraziato la Federazione scherma che l’ha supportata ha specificato che prenderà parte esclusivamente alle gare di fioretto, la sua “arma” vincente. L’appuntamento è per il 28 e il 29 agosto, come ha ricordato lei stessa nel filmato. E noi già siamo siamo pronti a fare il tifo per lei e per tutti gli Azzurri. Forza, Bebe! Forza, ragazzi!

Seguici su TelegramInstagram  |Facebook |TikTok |Youtube

Fonte: Facebook 

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook