L’Italia del nuoto è sul tetto d’Europa con 67 straordinarie medaglie (ma i giornali sportivi aprono col calcio)

Con ben 67 medaglie vinte, gli Azzurri dominano per la prima volta nella storia ai Campionati europei di nuoto. Ma, come accade troppo spesso, sulle prime pagine dei giornali sportivi è il calcio a fare più notizia...

Si è appena conclusa un’edizione a dir poco memorabile degli Europei di nuoto (che si sono svolti tra il Foro Italico di Roma e Ostia) per il nostro Paese. Gli Azzurri hanno trionfato, facendo incetta di medaglie: sono ben 67 le vittorie portate a casa dai nostri atleti, di cui ben 24 ori, 24 argenti e 19 di bronzi.

Per la prima volta nella storia l’Italia è stata regina indiscussa del medagliere, seguita da Gran Bretagna – con 27 podi conquistati – e dalla Francia, che ha totalizzato 21 vittorie.

Un traguardo immenso e forse inaspettato per il Bel Paese. Una collezione di vittorie che merita di essere festeggiato. Peccato, però, che sulle prime pagine dei principali quotidiani sportivi non ci sia traccia – se non due righe a margine – di questo risultato straordinario. Come sempre, l’attenzione è rivolta tutta verso il calcio. Sembra assurdo, eppure è così.

Il pareggio del match Milan-Atalanta, che ha lasciato con l’amaro in bocca i tifosi rosso-neri, fa più notizia degli atleti azzurri giunti sul tetto d’Europa. Basta dare un’occhiata alla prima pagina della Gazzetta dello Sport o del Corriere delo Sport per renderse conto:

@Gazzetta dello Sport

@Corriere dello Sport

Intanto le imprese strepitose dei nostri atleti – da quelle di Paltrinieri a Ceccon, da Quadarella ad Acerenza – sono state tantissime e ci hanno regalato grandi emozioni.

E dietro quelle vittorie non c’è soltanto il talento e la dedidizione del singolo nuotatore o della squadra. C’è molto di più. Ci sono allenatori, organizzatori, assistenti e la Federazione Italiana Nuoto. Ma a quanto pare, nonostante i risultati eccellenti, il nuoto è uno di quei tanti (troppi!) “sport minori”, eclissati dal calcio, che muove molto più denaro e dietro cui ci sono numerosi interessi.

Noi sogniamo un’Italia in cui tutti gli sport abbiano diritto allo spazio, all’attenzione e agli investimenti che meritano. Ma forse non ci resta che continuare a sognare…

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: FIN/Corriere dello Sport/Gazzetta dello Sport

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook