Ora è ufficiale! Vivere vicino al verde ha questo effetto benefico sul tuo cervello, soprattutto se hai più di 60 anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vivere vicino a uno spazio verde e trascorrere del tempo a contatto con la natura ha un enorme effetto benefico sul cervello. Secondo una recente ricerca, infatti, stare a contatto con la natura diminuisce i sintomi di depressione e demenza negli over 60, andando a migliorare la funzione cognitiva.

Quanta frutta e verdura dobbiamo mangiare ogni giorno?

Un nuovo studio della Boston University School of Public Health ha trovato un legame tra vivere vicino a uno spazio verde e un miglioramento della funzione cognitiva.

La ricerca suggerisce che vivere vicino al verde potrebbe potenziare in particolare la funzione cognitiva per le donne di mezza età, riducendo in definitiva i tassi di depressione e di demenza.

(Leggi anche: Se sei felice a 20 anni hai meno probabilità di cali cognitivi da adulto e di soffrire di demenza da anziano)

Lo studio

L’articolo, pubblicato su JAMA Network Open, ha analizzato circa 13.594 donne con un’età media di circa 61 anni.

I ricercatori hanno utilizzato l’indice di vegetazione a differenza normalizzato (NDVI) per stimare gli spazi verdi residenziali e, successivamente, hanno misurato la velocità psicomotoria delle donne, il livello di attenzione, apprendimento e memoria di lavoro.

Hanno anche esaminato attività fisica, inquinamento atmosferico e depressione. La dott.ssa Marcia Pescador Jimenez, autrice principale dello studio ha affermato che:

Alcuni dei modi principali in cui la natura può migliorare la salute è aiutare le persone a riprendersi dallo stress psicologico e incoraggiarle a stare fuori e a socializzare con gli amici, entrambi fattori che migliorano la salute mentale.

Questo studio è tra i pochi a fornire la prova che gli spazi verdi e la natura possono realmente giovare alla funzione cognitiva sopratutto in età avanzata. Infatti, i ricercatori hanno trovato un legame tra una maggiore esposizione al verde e una migliore velocità e attenzione psicomotoria.

Di conseguenza, avere accesso a più spazi verdi intorno alla propria casa o vicino al proprio quartiere potrebbe aiutare a ridurre al minimo i rischi di depressione e demenza, migliorando la funzione cognitiva generale delle persone di mezza età.

Ovviamente, non è stato possibile distinguere i tipi di vegetazione che influiscono sulla salute, ma aumentare l’accesso quotidiano agli spazi verdi in città è un passo importante per garantire un migliore stato di salute delle persone.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Fonte: JAMA

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook