Il segreto per vivere più a lungo? Bere tre tazzine di caffè ogni giorno secondo questo studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo un nuovo studio bere tre tazzine di caffè ogni giorno potrebbe avere effetti positivi sulla tua salute, perché diminuirebbe il rischio di sviluppare ictus, malattie cardiache e diabete.

Bere fino a tre tazzine di caffè ogni giorno potrebbe aiutarti a vivere più a lungo, questi i risultati di una nuova ricerca. Gli studiosi hanno rivelato che i bevitori regolari di caffè avevano, infatti, fino al 12% in meno di probabilità di morire. I dati hanno, inoltre, mostrato che avevano fino a un quinto in meno di probabilità di contrarre malattie cardiovascolari o ictus.

Ma gli esperti hanno scoperto che i benefici per la salute derivavano solo dal consumo di caffè macinato, e non da varietà istantanee; ciò è probabilmente dovuto alle differenze nel modo in cui viene prodotto il caffè poiché quello istantaneo contiene più caffeina e antiossidanti, ma ha il doppio di acrilammide, una sostanza presente in alcuni alimenti che è stata collegata a un aumento del rischio di cancro e danni al sistema nervoso.

La nuova ricerca, al contrario di studi precedenti, suggerisce che il caffè non aumenta la pressione sanguigna, anzi potrebbe avere benefici sul sistema cardiovascolare. Inoltre, anche se spesso gli studiosi hanno dubitato dei suoi benefici, è interessante sottolineare che questa bevanda oltre alla caffeina contiene anche tanti minerali e antiossidanti, in grado di ridurre il rischio di cancro, diabete di tipo 2 e demenza.

Lo studio

Nel nuovo studio i partecipanti sono stati prelevati dalla biobanca britannica, avevano in media 56 anni, e non avevano malattie cardiache. I volontari sono stati seguiti per 11 anni, consentendo agli esperti di analizzare le differenze tra i gruppi. Tra i partecipanti, il 22% non beveva caffè e il 58% beveva fino a tre tazze al giorno.

I risultati hanno mostrato che coloro che bevevano tra 0,5-3 tazze al giorno avevano il 12% in meno di probabilità di morire, rispetto a chi non beveva caffè. Ma non è tutto, poiché avevano il 17% in meno di probabilità di morire per malattie cardiovascolari, e il 21% in meno di avere un ictus. Inoltre, avevano anche meno probabilità di sviluppare il diabete. I ricercatori non hanno esaminato il motivo, ma è noto che la caffeina sopprime l’appetito, il che potrebbe portare a tassi più bassi di obesità e, di conseguenza, a condizioni di salute migliori.

Il team ha, infine, notato che coloro che bevevano più di tre tazze al giorno non avevano più probabilità di avere la pressione alta, ma avevano tassi di mortalità, malattie cardiovascolari e ictus simili a quelli che non bevevano caffè. Questo suggerisce che tre tazzine al giorno sono il massimo che le persone possono consumare per ottenere davvero benefici per la salute.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Science Daily

Sul caffè ti potrebbe interessare:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook