Trovato pericoloso batterio nel comune gel usato per le ecografie, provoca la melioidosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La FDA ha richiamato tutti i lotti di EcoGel 200, usato dai medici per le ecografie. Contiene il batterio Burkholderia pseudomallei

L’EcoGel 200 rientra tra i prodotti più utilizzati in ambito medico in tutto il mondo per effettuare le ecografie. Di recente, però, la FDA (Food and Drug Administration) degli Usa ha richiamati tutti i gel prodotti da Eco-Med Pharmaceutical Inc, per un motivo molto serio, ovvero la presenza del batterio Burkholderia pseudomallei, confermata da test effettuali in laboratorio.

Tale batterio è responsabile della melioidosi (nota anche come “malattia di Whitmore”), un’infezione che che colpisce diversi animali – tra cui pecore, capre, maiali, cavalli, cani, gatti – oltre agli esseri umani. Si tratta di una malattia piuttosto diffusa nei Paesi a clima tropicale, specialmente nelle regioni del sud-est asiatico e nell’Australia settentrionale.

La lista dei prodotti richiamati 

L’infezione si può manifestare con una vasta gamma di sintomi, che include febbre, dolori muscolari, convulsioni e difficoltà respiratorie e se non viene curata adeguatamente può rivelarsi letale. Per questo è fondamentale sospendere immediatamente l’utilizzo del gel igienizzante in questione, distribuiti da Lumenis Be srl, con sede a Formello, in provincia di Roma. Ecco quali sono i lotti di EcoGel 200 richiamati: 

  • AX1009012 (flacone 0,25 l),
  • AX1009013 (flacone da 1 litro),
  • AX1009018 (pacco con 12 flaconi da 0,25 l),
  • AX1009019 or AX1009063 (confezioni da 6 flaconi da 1 l)

In conformità con l’annuncio di richiamo della FDA, ti chiediamo di interrompere immediatamente l’uso e di scartare tutti i gel di Eco-Med a causa del rischio di contaminazione batterica con il complesso Burkholderia cepacia (Bcc).– chiarisce la Lumenis Be in una nota, riportata anche sul sito del Ministero della Salute – Gli effetti del Bcc vanno da nessun sintomo a infezioni gravi, comprese le infezioni del flusso sanguigno che possono causare sepsi o morte. Ad oggi, l’uso di gel ad ultrasuoni Eco-Med è stato associato ad almeno 59 infezioni, tra cui 48 infezioni del flusso sanguigno. 

Gli operatori sanitari e/o i pazienti che sono entrati a contatto con i gel in questione sono pregati di contattare Lumenis Be e di seguire tutte le istruzioni per compilare il modulo disponibile online. 

Fonte: Ministero della Salute

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook