Infarto: il nuovo trattamento rivoluzionario in grado di riparare i danni cardiaci dopo un attacco di cuore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una recente ricerca ha individuato un nuovissimo metodo di trattamento a base di cellule progenitori ventricolari derivati ​​da cellule staminali, in grado di ripristinare la funzione cardiaca dopo un episodio di infarto

Un infarto, noto anche come infarto del miocardio, si verifica quando una parte del muscolo cardiaco non riceve abbastanza sangue. Più a lungo passa senza ripristinare il flusso sanguigno, maggiore è il danno al muscolo cardiaco.

La causa più comune di infarto è la malattia coronarica. Un altro motivo, anche se meno frequente, è un forte spasmo, o costrizione improvvisa, di un’arteria coronaria, che può interrompere l’afflusso di sangue al muscolo cardiaco.

Il corpo umano non è in grado di ricostruire il tessuto danneggiato a seguito di un infarto, a causa dell’incapacità del cuore di produrre nuovo muscolo. Il trattamento con cellule progenitrici cardiache, tuttavia, potrebbe portare alla produzione di cellule cardiache funzionali nelle regioni danneggiate.

Una nuova ricerca ha introdotto questo nuovo metodo di trattamento, e gli studi clinici dovrebbero iniziare entro i prossimi due anni.

Come si può ripristinare la funzione cardiaca dopo un infarto? Il trattamento che utilizza un pool potenziato di progenitori ventricolari derivati ​​da cellule staminali pluripotenti umane, o HVP, potrebbe essere un approccio praticabile.

Leggi anche: Infarto: il cuore umano può ripararsi da solo e ora sappiamo quali cellule sono cruciali per farlo

Lo studio

In uno studio pubblicato sulla rivista Nature Cell Biology, un team composto dall’Università Tecnica di Monaco (TUM) e dal suo ospedale universitario Klinikum Rechts der Isar, dallo Swedish Karolinska Institutet, dalla startup biotecnologica svedese Procella Therapeutics e dall’azienda biofarmaceutica AstraZeneca ha valutato questo approccio.

Le cellule muscolari cardiache e i vasi sanguigni muoiono a causa di molte malattie cardiache. Sono sostituiti da tessuto cicatriziale fibrotico, che peggiora la funzione cardiaca.

Alcuni animali, in particolare anfibi e pesci, possono curare tali ferite, un talento che manca quasi del tutto al cuore di un essere umano adulto. Il trattamento con cellule staminali è una strategia sperimentale per rigenerare il tessuto cardiaco mancante.

Ricerche precedenti utilizzavano cellule cardiache derivate da cellule staminali, in particolare cardiomiociti. Tuttavia, si sono verificati numerosi effetti collaterali, inclusi battiti cardiaci anormali e aritmie mortali. Al contrario, il team sta studiando le cellule progenitrici ventricolari umane.

Queste svolgono un ruolo cruciale nella formazione del cuore durante lo sviluppo. Nel tempo, si differenziano nei vari tipi di cellule del cuore, compresi i cardiomiociti. Il team è riuscito a produrre un gran numero di tali HVP da cellule staminali pluripotenti embrionali umane.

Nei prossimi mesi e anni, gli scienziati hanno in programma di tradurre i loro attuali risultati di ricerca per sviluppare un trattamento per i pazienti cardiopatici. L’obiettivo è avviare studi clinici sull’uso terapeutico degli HVP entro i prossimi due anni.

Le nuove intuizioni sull’uso terapeutico degli HVP rappresentano una pietra miliare nel trattamento di diversi pazienti con grave insufficienza cardiaca. Soprattutto i pazienti più anziani con condizioni coesistenti, per i quali un intervento chirurgico al cuore importante rappresenterebbe uno sforzo eccessivo, trarrebbero beneficio dal trattamento con HVP.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Fonte: Nature Cell Biology

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook