“Sono allergica persino alle mie lacrime”: cos’è l’orticarica acquagenica, una delle più rare e dolorose forme di allergie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una rarissima forma di allergia all'acqua che prende il nome di "orticaria acquagenetica" e che colpisce in prevalenza le donne in pubertà. Osservata per la prima volta nella seconda metà del Novecento, questa allergia rimane ancora un mistero nel mondo della medicina

Allergie al polline, agli acari della polvere, agli alimenti, farmaci e così via. Scommettiamo che ognuno di noi conosce almeno una persona che soffre di allergia. Se però alcune sono molto comuni e diffuse, ve ne sono altre di cui si parla davvero poco. Una di questa è l’orticaria acquagenica, l’allergia all’acqua.

L’orticaria acquagenica è una rara forma di allergia a qualsiasi tipo di acqua quindi di mare, dolce, distillata, indipendentemente dalla sua temperatura. Diagnosticata per la prima volta nel 1964 questa intolleranza è stata riscontrata con maggior frequenza nelle donne, solitamente prima o dopo la pubertà.

Non appena la pelle di una persona allergica all’acqua viene a contatto con il liquido si creano dolorose eruzioni cutanee come i cosiddetti pomfi, rigonfiamenti accompagnati da prurito e bruciore. I pomfi si localizzano il più delle volte sull’addome, torace e schiena. I fastidiosissimi sintomi scompaiono solitamente in un tempo compreso tra i 30 minuti e le 2 ore a seguito dal trattamento.

Ogni volta che mi faccio la doccia, mi lavo le mani o persino sudo la mia pelle reagisce. Fa così male che inizio a piangere dal dolore, ma così facendo è peggio anche sono allergica anche alle mie stesse lacrime il che è molto stressante, ha raccontato Sadie Tessmer, una giovane 14enne americana a cui è stata diagnosticata l’orticaria acquagenica.

Non si conoscono le cause di questa particolarissima allergia né esiste attualmente una cura. Anche l’uso di terapie topiche è di efficacia controversa, come dimostrato da un recente studio. Alcuni specialisti ipotizzano che la cute dei soggetti affetti da orticaria acquagenica possa contenere qualche componetene in grado di scatenare la reazione.

La documentazione a riguardo è molto scarsa, complice la rarità di questo tipo di orticaria. Secondo alcune ricerche scientifiche ne soffrirebbero circa 50 persone in tutto il mondo.

Fonte: Allergy & Asthma

Non perderti tutte le altre nostre notizie, seguici su Google News e Telegram

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook