Sintomi diabete: se hai continui sbalzi d’umore dovresti controllare la tua glicemia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vivere con il diabete spesso influisce sull'umore, per questo non sono da sottovalutare frequenti sbalzi di umore, stress o ansia come primi segnali di sviluppo della patologia.

Il diabete è una malattia che si verifica quando il corpo non riesce a produrre abbastanza insulina o non riesce ad usarla nel modo corretto, per cui si verifica un accumulo di zucchero nel flusso sanguigno che provoca a sua volta una serie di problematiche in tutto l’organismo.

Tuttavia, si tratta di una patologia che può manifestarsi a qualsiasi età e senza particolare preavviso, per via dei suoi sintomi spesso lievi e passati inosservati dalla maggior parte delle persone. Per questo diventa fondamentale prestare ancora più attenzione ai primi segni di comparsa della malattia.

Tra i sintomi principali del diabete figura anche l’umore, per cui le persone affette da diabete spesso sperimentano frequenti sbalzi d’umore, stress, depressione o ansia a causa di livelli di glucosio nel sangue troppo alti o bassi.

Leggi anche: Diabete, quanto sei a rischio? Scoprilo rispondendo a queste 8 semplici domande messe a punto dagli scienziati

Sbalzi d’umore e diabete

I livelli di zucchero nel sangue ed una cattiva gestione della glicemia possono contribuire a frequenti sbalzi d’umore e a stati d’animo negativi, con conseguente peggioramento della qualità della vita.

Di norma, il tuo piano di gestione del diabete dovrebbe aiutarti a gestire la condizione, grazie al costante monitoraggio dei livelli zucchero nel sangue che consente di sapere se si ha una glicemia alta o bassa.

Tuttavia, livelli troppo alti o troppo bassi di zucchero nel sangue potrebbero essere la fonte dei problemi legati all’umore. Ad esempio, bassi livelli di glucosio nel sangue potrebbero farti sentire:

  • confuso
  • nervoso
  • affamato
  • irritabile
  • vacillante
  • nervoso
  • stanco
  • sudato

Mentre, alti livelli di glucosio nel sangue potrebbero farti sentire:

  • teso
  • arrabbiato
  • triste
  • svenire
  • assetato
  • stanco
  • nervoso
  • letargico

Tuttavia, anche stress, ansia e forme di depressione possono influenzare negativamente il diabete e portare a livelli di glucosio più instabili, ossia a continue fluttuazioni di glucosio alti o bassi, i quali alterano l’umore generale.

Inoltre, l’ansia è molto comune nelle persone con diabete, soprattutto nelle donne. Infatti, circa il 30-40% dei soggetti con diabete riferiscono di avere ansia.

Secondo alcune stime, fino a 1 persona su 4 con diabete soffre di depressione, tra cui le donne pare siano più inclini alla depressione con il diabete rispetto agli uomini.

Per questi motivi, è di fondamentale importanza controllare e mantenere la glicemia il più stabile possibile. Per esempio, se prendi insulina tieni sempre con te una fonte di carboidrati ad azione rapida, in grado di ristabilire immediatamente un basso livello di glucosio nel sangue.

Ricordati, però, di rivolgerti sempre al tuo medico per ulteriori indicazioni ed eventualmente per cambiare il tuo piano di gestione del diabete.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Sul diabete leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in sociologia e studentessa in media, comunicazione digitale e giornalismo. Curiosa e creativa, le sue passioni sono la scrittura, gli animali e il buon cibo. La sua lingua madre è il dialetto siciliano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook