La Sardegna verso il lockdown: mai così tanti contagi dall’inizio della pandemia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Sardegna nelle prossime ore il Presidente Solinas potrebbe adottare un nuovo lockdown di 15 giorni per contrastare i contagi

Se la Lombardia, il Lazio e la Campania hanno già adottato misure restrittive, il cosiddetto “coprifuoco” durante le ore notturne, in Sardegna nelle prossime ore il Presidente Solinas potrebbe addirittura adottare un nuovo lockdown. Oggi sull’isola è stato registrato il numero più alto di contagi dall’inizio della pandemia.

Di questo passo, le autorità adotteranno nelle prossime ore provvedimenti drastici, come annunciato ieri dalla Regione con un comunicato ufficiale.

“La progressione della curva dei contagi sta registrando una accelerazione che impone ulteriori e tempestive azioni per evitare di compromettere la tenuta del sistema sanitario e la regolare erogazione delle cure” ha detto il Presidente Christian Solinas.

Questo accadeva ieri, con numeri pèiù bassi rispetto a quelli registrati oggi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 243 nuovi casi. Per questo, l’ipotesi della chiusura totale si fa sempre più concreta e imminente:

“Siamo pronti” prosegue il Presidente Solinas. “Se nelle prossime ore i numeri dei ricoveri continueranno a salire con il trend attuale, ad intervenire in maniera radicale per invertire questa tendenza e tutelare al meglio la salute di tutti i sardi”.

Come? La Regione vuole introdurre una sorta di lockdown di 15 giorni, uno “Stop&Go” com’è stato chiamato, che riguarderà le principali attività, insieme alla chiusura di porti e aeroporti per limitare la circolazione delle persone e, con esse, del virus.

L’ordinanza non è ancora stata resa nota ma è probabile che già nelle prossime ore verranno adottati nuovi provvedimenti.

E’ accaduto anche ieri in Lombardia e nel Lazio. Da questa sera infatti in Lombardia non sarà possibile uscire di casa dalle 23 alle 5 se non per comprovate esigenze lavorative, urgenze, motivi di salute o per rientrare al proprio domicilio o residenza, documentate dall’autocertificazione.

Nel Lazio, il coprifuoco scatterà da oggi a partire dalle 24 e fino alle 5.

Fonte di riferimento: Aggiornamento coronavirus 22 ottobre Regione Sardegna, Regione Sardegna

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook