Omicron 5: l’insolito sintomo accusato da molti infettati dalla nuova variante

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Omicron 5 la nuova variante del Covid-19 è al momento la più diffusa e contagiosa. Scopriamo quali sono i segnali comuni della malattia, più il sintomo insolito segnalato da molti pazienti

Quando è iniziata la pandemia, il Covid-19 è arrivato con una lunga lista di potenziali sintomi che vanno dalla febbre al raffreddore, fino alla perdita dell’olfatto e del gusto.

Tra le diverse varianti Omicron BA5 è quella al momento più diffusa e contagiosa, che sta scatenando quella che in molti chiamano sesta ondata estiva. L’infezione sembra iniziare con sintomi simili a quelli di un comune raffreddore, poiché causa infezioni più nel tratto respiratorio superiore, piuttosto che nel tratto respiratorio inferiore arrivando ad intaccare i polmoni.

Anche i sintomi sembrano iniziare prima, circa tre giorni dopo l’infezione, rispetto ai cinque giorni della variante Delta.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) avverte che nonostante sia meno mortale rispetto a Delta, Omicron 5 ha un elevato livello di contagiosità e ricovero. Ciò significa che dobbiamo prestare ancora massima attenzione per prevenire la malattia.

Ma quali sono i sintomi a cui fare attenzione? E in cosa variano rispetto ai precedenti ceppi del virus che ha scatenato una pandemia mondiale? Stando alle segnalazioni raccolte dal Ministero, rispetto alle altre varianti si manifestano più visibilmente, ma per meno tempo.

Febbre anche alta

In questa variante è molto comune avere febbre, anche molto alta, per i primi due , tre giorni della malattia

Rinorrea e mal di gola

Uno dei sintomi più comuni di Omicron 5 è il raffreddore e il naso che cola. A questo si aggiungono tosse e mal di gola, che sono sintomi determinanti dell’infezione da Covid-19; infatti, questi non sono solo sintomi specifici di Omicron 5, ma di tutte le varianti finora conosciute.

Perdita dell’olfatto e del gusto

La perdita dell’olfatto o del gusto è molto più rara per Omicron 4. Infatti, questo era un sintomo determinante all’inizio della pandemia, e che ritroviamo nella maggior parte dei pazienti che soffrono di Long Covid. Con Omicron 5 questo sintomo è molto meno comune, e solo una persona su cinque lo segnala.

Stanchezza

Così come il raffreddore e il mal di gola, un altro sintomo che accomuna tutte le varianti e, di conseguenza anche Omicron 5, è la stanchezza e il senso di affaticamento nello svolgere anche semplici attività quotidiane.

Dolore muscolare e mal di schiena

Le prime segnalazioni di Omicron dal Sud Africa includevano tra i principali sintomi un forte dolore lombare e, più in generale, dolore muscolare.

A questo segnale più comune si è aggiunto un insolito dolore alle ginocchia, segnalato addirittura anche dai bambini; fortunatamente questo malessere articolare e muscolare dura solo pochi giorni, uno o al massimo due.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok |   Youtube

Sul Covid ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook