Appena scoperto un nuovo strato muscolare nella mascella umana che riscrive i libri di anatomia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo una ricerca nella mascella umana esiste un nuovo strato muscolare mai analizzato prima e sfuggito agli anatomisti

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Secondo una ricerca nella mascella umana esiste un nuovo strato muscolare mai analizzato prima e sfuggito agli anatomisti

Uno studio ha confermato l’esistenza di uno strato muscolare nella mascella umana, che fino ad ora è sfuggito agli anatomisti.

Questo nuovo muscolo è una terza sezione più profonda del muscolo massetere. È il muscolo della mascella più prominente, che si può sentire premendo la mano contro la parte posteriore della mascella; è quel muscolo che si muove mentre si mastica. Tuttavia, fino ad ora, i tentativi di descriverlo sono stati contraddittori e confusi. Attraverso un’ampia analisi è stato stabilito che il muscolo massetere ha effettivamente tre sezioni distinte, e non due.

Questa sezione profonda del muscolo massetere è chiaramente distinguibile dagli altri due strati in termini di corso e funzione. Il nome Musculus masseter pars coronidea, o sezione coronoide del massetere, è stato proposto dai ricercatori per il nuovo strato muscolare, perché si attacca al processo muscolare (coronoideo) della mascella inferiore, ossia l’osso mandibolare.

Il modo in cui sono disposte le fibre muscolari nel Musculus masseter pars coronidea, suggerisce che il pezzo di anatomia appena scoperto svolge un ruolo importante nel mantenere stabile la mascella inferiore. Si trova più in alto contro la mascella e più vicino ad essa rispetto agli altri due strati, ed è anche di dimensioni più piccole.

mascella

@ScienceDirect

Sebbene questa terza sezione sia stata occasionalmente discussa in precedenza, il team di ricerca l’ha identificata come un’entità separata. L’obiettivo era identificare la struttura del muscolo massetere in modo completo; per fare ciò, una combinazione completa di tecniche, inclusa la dissezione dettagliata e le scansioni MRI, è stata utilizzata per delineare la posizione e la probabile funzione dello strato muscolare. In tutti i casi studiati è stata individuata la parte coronoide del massetere.

Inoltre, nonostante altri mammiferi abbiano anche più di due strati in questo gruppo muscolare, non è chiaro se qualcuno sia equivalente al Musculus masseter pars coronidea; questo muscolo, infatti, sembra ad esempio mancare negli scimpanzé, rendendo possibile che si tratti solo di una cosa umana. La scoperta significa più di un semplice aggiornamento dell’anatomia umana, poiché l’identificazione di questo strato muscolare potrebbe aiutare con tutti i tipi di procedure chirurgiche e trattamenti terapeutici che coinvolgono la mascella inferiore.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: ScienceDirect

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook