La commovente storia di nonna Beatriz, la ‘guerriera’ di 103 anni che ha sconfitto il coronavirus

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La commovente storia di nonna Beatriz, la 'guerriera' spagnola di 103 anni che ha contratto il coronavirus e lo ha sconfitto.

Ecco il carrello smart per la spesa

Nonostante il coronavirus colpisca soprattutto le persone più anziane o con altre patologie, sono numerosi i casi di supernonni ultracentenari che ce l’hanno fatta. E ora, alla lista, si aggiunge una nuova supernonna, Beatriz Garcìa, che è riuscita a sconfiggere il virus all’età di 103 anni.

Il genero di Beatriz, Fermin, come riporta El diario Alerta, ha raccontato la sua storia all’agenzia di stampa spagnola Efe, descrivendola come una combattente da una vita:

“È sempre stata così, una combattente, sorridente e felice con tutti, sempre disposta a dare una mano. Nemmeno il coronavirus è stato in grado di affrontarla”.

Beatriz è di Santoña, comune della Cantabria, nel nord della Spagna, ha trascorso l’infanzia lavorando nei campi e prendendosi cura delle mucche, poi si è sposata e ha avuto due figli, entrambi morti prima di lei, come il marito, deceduto negli anni ’90.

Fermin, che viveva con lei insieme alla moglie, figlia di Beatriz scomparsa per un cancro al seno, la descrive come una suocera sorridente e molto forte:

“Fino a poco più di due anni fa, mia suocera non era mai stata in ospedale in vita sua. Vivevamo insieme e tra lei e mia figlia c’era un rapporto molto speciale fatto di sorrisi”.

Finché la demenza senile non ha bussato alla sua porta insieme a una grave artrosi che le ha causato difficoltà motoria e che ha indotto Fermin ad optare per la residenza di Santa Ana a Santoña, essendo impossibilitato a prendersene cura da solo. Ed è proprio qui che Beatriz ha contratto il coronavirus, una delle prime a risultare positiva e asintomatica, come ha spiegato il direttore Araceli Castillo.

Isolata durante la prima settimana in un’area apposita, è stata poi trasferita in un altro centro per anziani, dato che non era autosufficiente.

Sembrava ormai la sua ora, lo pensava anche Fermin che ha dichiarato, “per i suoi anni e per com’è questo virus, ha pensato che fosse già la fine, dal momento che non si sa cosa può succedere con questa malattia“, ma Beatriz, invece, è guarita.

Il ritorno alla sua residenza, dove ormai vive da anni, è stato trionfale, i dipendenti l’hanno accolta con entusiasmo e lei si è fatta fotografare tutta sorridente, tenendo un cartello in mano dove si definisce “Guerriera di 103 anni. Combattente fino alla fine“.

FONTE: El diario Alerta

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook