L’Aifa ritira due lotti di Losartan, un diffuso farmaco per l’ipertensione: presenza di impurezze

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'Aifa ha disposto il ritiro di questo farmaco per l'ipertensione per via di un'impurezza riscontrata dalla stessa ditta produttrice

Attenzione al farmaco Losartan di Teva Italia Srl. L’Aifa ne ha disposto il ritiro per via di un‘impurezza riscontrata dalla stessa ditta produttrice segnalata all’Agenzia. Tutti i dettagli

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto il ritiro di questo medicinale usato per contrastare l’ipertensione. Si tratta del Losartan di Teva Italia, che potrebbe presentare tracce di un’impurezza nel principio attivo.

Il ritiro riguarda due farmaci:

  • il Losartan Teva da 50 mg venduto nella confezione da 28 compresse rivestite con film. In questo caso, il lotto coinvolto è il n. 0450820 con data di scadenza 31/08/2023, AIC n° 038098341.
  • il Losartan Teva da 100 mg venduto nella confezione da 28 compresse rivestite con film. In questo caso, il lotto coinvolto è il n. 1111119 con data di scadenza 30/11/2022, AIC n° 03809870D7.

Il Losartan è un farmaco usato nel trattamento dell’ipertensione essenziale in adulti e in bambini e adolescenti di età compresa tra 6 e 18 anni. Prima di interrompere il trattamento, è necessario consultare il proprio medico. 

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti di riferimento: Aifa, Sportello dei diritti

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook