Il semplicissimo test di equilibrio di 10 secondi da fare dopo i 50 anni che predice quanto vivrai

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Riuscire a stare in equilibrio su una gamba per più di 10 secondi è un ottimo indicatore delle aspettative di vita, soprattutto nelle persone più anziane.

Se hai più di 50 anni, devi fare questo test di equilibrio che potrebbe salvarti la vita! Con soli 10 secondi potrai capire se hai bisogno di fare più attività sportiva per assicurarti più anni di vita!

In seguito a uno studio pubblicato sul British Journal of Sports Medicine da un team di ricercatrici e ricercatori brasiliani, si è arrivati a determinare che con un semplice test di equilibrio di 10 secondi puoi capire quanto vivrai e se sei a rischio di cadere durante le attività quotidiane.

Se vi state chiedendo il perché, la risposta è in realtà molto semplice: il nostro corpo preserva la capacità dell’equilibrio fino ai 60 anni di età senza problemi. Dopo questa soglia, può calare vertiginosamente. Per questo, la capacità di mantenersi in equilibrio potrebbe essere un indicatore di salute molto importante.

Il risultato è arrivato dopo uno studio che ha chiesto a 1,702 adulti compresi tra i 51 e i 75 anni di età – media di 61 – di eseguire un semplice test di equilibrio. Dopo aver misurato alcuni valori – come peso, età e massa grassa – veniva chiesto loro di restare in equilibrio su una gamba sola con le braccia distese in avanti per 10 secondi.

Il team di ricerca ha notato che una persona su cinque falliva il test, e tra questi, c’era un’alta incidenza di situazioni mediche come:

  • Obesità
  • Diabete tipo 2
  • Malattie cardiovascolari
  • Alti livelli di colesterolo cattivo

Dopo aver misurato questi valori e averli confrontati con altri dati – come quelli biografici – il team di ricerca è arrivato a teorizzare che il rischio di morire nei successivi 10 anni è quasi il doppio nei soggetti che falliscono la prova.

Questo perché molto spesso, tra le cause di morte per le persone più in là con gli anni, specialmente gli over 70, c’è proprio la caduta con eventuale frattura del femore.  O almeno questa è una delle teorie sul perché l’equilibrio e la mortalità potrebbero essere connesse.

Il dottor Claudio Gil Soares de Araújo, a capo del progetto di ricerca, ha commentato dicendo:

Le persone anziane, in seguito a una caduta, hanno un rischio molto alto di fratture maggiori con le relative complicazioni. Questo potrebbe essere un fattore importante nell’aumentare la mortalità.

Il dottor John W. Rowe, invece,  asserisce che implementare un test del genere quando si fa un controllo generale può aiutare i medici a consigliare i pazienti sul da farsi. La buona notizia è che l’equilibrio può essere allenato e migliorato a qualsiasi età, basta impegnarsi.

Per cui, preparatevi ad una nuova sessione di allenamento, ora avete un motivo in più per fare sport!

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando in Letterature e Culture Comparate all'Università dell'Orientale di Napoli. Si occupa di letteratura, sport, cucina e ambiente, collaborando anche con una nota rivista letteraria partenopea.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook