Sai cos’è la fotosensibilizzazione? Ecco la lista di cosmetici, rimedi naturali e farmaci a cui fare attenzione d’estate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Rimedi naturali, cosmetici, repellenti per zanzare ma anche alcuni medicinali possono rendere la pelle più sensibili agli effetti del sole. Più che mai d'estate dobbiamo dunque stare attenti, soprattutto se siamo al mare, in piscina, in montagna o comunque esposti a lungo ai raggi solari

D’estate, quando trascorriamo più tempo al sole, dobbiamo prestare particolare attenzione alle sostanze che utilizziamo sulla pelle ma anche a leggere bene i bugiardini dei medicinali che assumiamo. Alcuni ingredienti, infatti, possono creare problemi di fotosensibilizzazione, ovvero rendere la pelle più sensibile agli effetti del sole.

Ciò significa che potremmo veder comparire rossori, bolle, eritemi, macchie, altre eruzioni cutanee o avvertire bruciore.

A cosa quindi fare attenzione? La lista è davvero lunga: si va dai cosmetici ai repellenti per zanzare, dagli oli essenziali ai medicinali.

La lista di cosmetici, rimedi naturali e medicinali a cui fare attenzione

Questa è una lista – non esaustiva – di prodotti che possono scatenare reazioni di fotosensibilizzazione:

  • creme e scrub
  • profumi (che in estate vanno spruzzati sui vestiti)
  • prodotti che contengono acido glicolico
  • prodotti che contengono retinolo
  • prodotti che contengono perossido di benzoile
  • prodotti che contengono vitamina C (riduce la melanina nella pelle, che agisce come una difesa naturale contro i raggi solari)
  • balsamo del Perù
  • oli essenziali di agrumi ma anche di zenzero, cumino e verbena (e altri)
  • prodotti lenitivi dopo puntura che contengono isotipendile cloridrato
  • dopobarba
  • unguenti antiacne

Vi sono poi diversi farmaci:

  • antiallergici
  • antibiotici orali
  • antidepressivi
  • antinfiammatori non steroidei
  • farmaci per il cuore e statine per abbassare il colesterolo

QUI trovate una lista di farmaci che sono stati collegati a reazioni di fotosensibilità ma consultate sempre il vostro medico per sapere se quello che state assumendo può dare problemi di questo tipo.

Anche toccare o ingerire alcune piante, come limone e finocchio, può scatenare irritazioni, vesciche e scottature. Come ha dichiarato la dottoressa Annick Barbaud, dermatologa:

La fito-fototossicità con la pastinaca è frequente e chi si mette il lime sulla pelle (si utilizza questo rimedio naturale per proteggerla dall’invecchiamento n.d.r) ha anche delle belle pigmentazioni.

Bisognerebbe evitare anche i repellenti per zanzare quando stiamo utilizzando una crema solare. Ve ne avevamo parlato approfonditamente nel seguente articolo:

Come avrete capito, i prodotti a cui fare attenzione sono davvero molti, il consiglio è quello di leggere sempre attentamente i fogli illustrativi di creme e cosmetici e i bugiardini dei farmaci, per capire se vi è il rischio di fotosensibilizzazione durante o post utilizzo.

Per ogni tipo di dubbio consultate il vostro medico o un dermatologo.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: Skin Cancer Foundation / 60 Millions de Consommateurs

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook